In tutto l'Asia ha 2200 dipendenti con vatie mansioni: con l'assorbimento esterno si arriverebbe a circa 3 mila addetti

Il piccolo esercito della raccolta tra inidonei, malati e qualche assente

La Procura indaga sugli ex dipendenti Enerambiente per le devastazioni dei 23 settembre 2010
21 gennaio 2012 - Cristina Zagaria
Fonte: Repubblica Napoli

Gli operatori Asia sono un piccolo esercito. Circa2200 dipendenti, con varie mansioni (spazzamento, autisti, amministrativi). Su strada ogni notte, divisi in turni, scendono tra le 1800 e le 1900 persone. Dalla pianta organica, infatti, bi so gnasfrondare trai 200 e i 300 inidonei, cioè personale che per età o per malattie professionali (si tratta di un lavoro altamente usurante), non può svolgere lavori in esterno. Tra l'altro, in organico risultano circa 200 u ltrasessantenni e anche loro hanno incarichi nona pieno regime. A questi numeri bisogna aggiungere le assenze per permessi, malattie o infortuni, anche se la media è molto al di sotto della media nazionale. A Napoli siamo al 3,7 per cento rispetto a una media nazionale del 4,9. Tra i 2200 dipendenti Asìa al lavoro perle strade della città ci soil trituro dell'azienda va verso il porta a porta: più giovani e più tecnologia no anche i 279 dipendenti dell'ex Bacino 5 assorbiti nel 2009.
A questo piccolo esercito si aggiunge una nutrita guarnigione, sono i lavoratori che ad oggi lavorano per le ditte che forniscono ad Asìa servizi in subappalto. Parliamo di circa 800 persone, che svolgono il servizio per 320 mila abitanti. I primi ad entrare in Asia sarebbero proprio una parte dei circa 600 dipendenti di Lavajet e Docks, che hanno ottenuto l'appalto a gennaio dell'anno scorso, quando è uscita di scena Enerambiente, colpita dall'interdittiva antimafia. Nel passaggio di servizi, una quota parte di dipendenti Enerambiente è stata assorbita dalle società liguri e ora confluirebbe in Asia. Ma la Procura ha ancora un fascicolo aperto sugli ex dipendenti Enerambiente per le devastazioni (uffici vandalizzati a settembre 2010).
Tra l'altro considerando i pensionamenti (vista l'età avanzata del personale Asia) se si dovesse portare a compimento l'assorbimento di tutto il personale che ora lavora in ditte esterne (ipotesi che si è valutata nell'incontro tra il vice sindaco Sodano, il neo presidente Asia Raffaele del Giudice e i sindacati) si arriverebbe a circa 3000 dipendenti, di cui quasi un terzo di assunzioni, per assorbimento.
Intanto il futuro dell' Asla va verso la raccolta porta a porta everso, la raccolta di rifiuti urbani e lo spazzamento sempre più meccanizzato, quindi meno personale e più tecnologia. E, soprattutto, personale più giovane e altamente qualificato.

Powered by PhPeace 2.6.4