Il Consiglio riparte dai rifiuti Lunedì il calendario dei lavori

6 gennaio 2012 - E.S.
Fonte: Denaro

Il piano di gestione dei rifiuti urbani sarà al centro del prossimo Consiglio regionale. E' quanto lascia intendere il presidente dell'assemblea, Paolo Romano, che rimanda la definizione dell'agenda alla conferenza dei capigruppo convocata per lunedì alle 11. Sul versante dell'emergenza rifiuti c'è comunque l'intenzione, da parte di maggioranza e opposizione, Giovanni Romano di accelerare visto che a metà della prossima settimana a Roma è in programma un incontro decisivo per evitare la procedura di infrazione da parte della Commissione europea e la conseguente multa da 10 milioni di euro. II piano regionale di gestione dei rifiuti solidi urbani è un passaggio fondamentale chiesto da Bruxelles per saggiare la consistenza delle promesse fatte sia dal Governo italiano che dalla Regione Campania."Il piano di gestione è una questione di particolare importanza che sicuramente troverà spazio nella prossima riunione del Consiglio — dice il presidente Romano — ferma restando però l'autonomia della conferenza dei capigruppo nella scelta degli argomenti da trattare in aula". Al piano di gestione si accompagna un programma di riduzione dei rifiuti su tutto il territorio regionale perché è intenzione dell'assessore all'Ambiente, Giovanni Romano, abbattere la quantità di materia da smaltire attraverso soluzioni alternative che vanno dal riciclo al recupero e al contenimento. La questione dei rifiuti è determinante per il futuro immediato della Campania e sono al lavoro per risolvere il problema anche il Comune di Napoli, che ha delegato il vice sindaco Tommaso Sodano, e il ministero dell'Ambiente che adesso è retto da Corrado Clini. La vicenda del piano di gestione dei rifiuti viaggia di pari passo con la progettazione del secondo termovalorizzatore della Campania per il quale è pervenuta la proposta di A2A, Cnim e Eureka. Sul sito in cui l'impianto sarà costruito non c'è ancora un accordo.

Powered by PhPeace 2.6.4