IL DONO COL RICICLAGGIO

L'angelo dei rifiuti a guardia di Napoli

21 dicembre 2011 - pierfra
Fonte: Giornale di Napoli

Angelo della spazzatura L"'Angelo della legalità" apre le ali su Napoli. Per chi in questi giorni si trovasse a passare tra i giardinetti di piazza Municipio sarà difficile non imbattersi nell'imponente figura di 3 metri e 75 centimetri d'altezza. Niente paura, è un angelo protettivo, l'angelo custode di Napoli. Una scultura opera del giovane artista giuglianese David Enea Esposito, che ne ha fatto dono al Comune ed al Sindaco De Magistris in particolare. Sarà inaugurato oggi e farà compagnia ai napoletani per tutte le feste natalizie, dopodiché troverà asilo all'interno di Palazzo San Giacomo. È interamente fatto di rifiuti riciclati e tra le mani, cosa singolare, stringe un mappamondo. Il motivo lo spiega lo stesso David: «È l'angelo custode del mondo, l'ho fatto utilizzando solo i rifiuti della raccolta differenziata, materiale di plastica, lattine, bidoni di vernice. Cose che ho trovato in giro un po' dappertutto. L'ho donato al sindaco come buon auspicio. Da una parte, per ricordargli che se non ci impegniamo tutti costantemente sul tema dei rifiuti, il mondo rischia la catastrofe. Dall'altra, che, come dice la Bibbia, c'è sempre un angelo che veglia sul mondo». E così, David, 32enne della "terra dei fuochi", ha pensato bene di fondere impegno civile, arte e religione. L'estro, per fortuna, non gli manca. Fin da piccolo ha sviluppato un'inclinazione naturale per la scultura. «Sono orfano e non ho mai avuto giocattoli - racconta - così ho imparato a farmeli da solo. Riesco a modellare qualsiasi cosa con i rifiuti». Ed infatti, benché giovane, David ha già molte esposizioni all'attivo. L'ultima quella alla Mostra d'Oltremare, in occasione della giornata mondiale dell'Unicef. Ed è proprio lì che le sue opere vengono notate dall'assessore comunale alle Politiche Giovanili, Pina Tommasielli. «Attraverso l'arte - dice David - voglio mostrare ai napoletani che i rifiuti possono rivivere».

Powered by PhPeace 2.6.4