E' scontro sull'inceneritore trail sindaco e il ministro

A Natale il via alle navi dirette in Olanda Da domenica partono le quattro giornate della raccolta differenziata
24 novembre 2011 - Cristina Zagaria
Fonte: Repubblica Napoli

ARRIVA l'ultimo ok per le navi di rifiuti dirette in Olanda. Firmato, ieri, il primo contratto. Oggi toccherà al secondo. E finalmente l'accordo sarà completo. «L'inizio dei trasferimenti potrebbe avvenire entro Natale», annuncia il vice sindaco, Tommaso Sodano. La delegazione olandese, infatti, è in città da ieri.
E intanto, mentre si annuncia un vertice a Roma, con il nuovo ministro dell'Ambiente, Regione, Provincia e Comune per la prossima settimana, sono scintille a distanza tra il neo ministro Clini e il sindaco. «In merito all'emergenza Campania noi intendiamo riprendere in mano questa situazione e seguire una linea di razionalità», afferma il ministro dell'ambiente Corrado Clini, che parla di «principio di normalità» e aggiunge: «I problemi della Campania sono diventati drammatici e lo diventeranno sempre di più se non vengono adottate le soluzioni che, per esempio, sono state adottate in Emilia Romagna e in Lombardia».A Clini de Magi-stris risponde: «E possibile risolvere il problema dei rifiuti senza dover realizzare mega discariche o inceneritori, invito il neo ministro a venire a Napoli evedere come facciamo noi». E per l'aggiudicazione della gara perla realizzazione del Termovalorizzatore di Napoli Est: «La gara è andata deserta e per me il problema non si pone più, inoltre sarà difficile fare l'inceneritore senza il consenso del sindaco — continua de Magistris—. Io rispetto le opinoni del ministro all'Ambiente, Corrado Clini e del presidente della Regione, Stefano Caldoro e loro rispettano le mie, andiamo avanti non in contrapposizione ognuno per il proprio percorso nell'interesse dei cittadini». Anche se proprio per il termovalorizzatore la Regione aspetta per oggi il responso dell'Ue per andare a trattativa privata con A2A o con altri soggetti interessati. E l'assessore regionale all'Ambiente, Giovanni Romano: «L'Unione Europea ci chiede tre cose a cui occorre dare risposta con i fatti: certezza dei tempi per le gare dei termovalorizzatori, aumento della raccolta differenziata, apertura immediata delle discariche». Sulla questione interviene anche il presidente della Provincia, Luigi Cesaro che si sposta appunto sul fronte discariche e a Clini chiede: «Poteri di deroga al commissario per le discariche, Vardè».
Un fronte rifiuti in grande movimento. Tra polemiche e scontri, il Comune crea una task force mista Asia e polizia municipale per garantire il rispetto degli orari di deposito dei rifiuti nel Centro Direzionale. Sono previste multe fino a 500 euro. E da questa domenica (e per le prime tre di dicembre) partono«lequattro giornate della raccolta differenziata»: l'iniziativa del Comune e dell'Asia per promuovere la buona distribuzione dei rifiuti. Un'iniziativa che per la prima volta vede in campo, accanto alle istituzioni, le associazioni nate nel periodo dell'emergenza da "Clean up" a "Orange revolution".

Powered by PhPeace 2.6.4