Cittadinanza attiva Cinquanta volontari spazzano, «nonni antimonnezza» in prima fila. Chiosi: ora I'Asìa non sparisca

CleaNap in azione, il corso Vittorio mai così pulito

13 novembre 2011
Fonte: Corriere del Mezzogiorno

NAPOLI — «Mentre noi ci puliamo da soli le nostre strade sempre più sporche, la Provincia aumenta ulteriormente la Tarsu, si dovrebbero vergognare», è il commento della consigliera municipale di Chiaia, Diana Pezza Borrelli, al termine di una faticosa mattinata di lavoro (volontario) sul corso Vittorio Emanuele, ripulito da decine di cittadini e tanti anziani in prima linea ribattezzati, per l'occasione, «nonni anti monnezza». Oltre 5o persone hanno partecipato all'ultimo appuntamento di CleaNap, «Puliamo il Corso», organizzato da Carla Castaldo con la consigliera verde e Samantha Pagano. Un gruppo composito che è cresciuto in adepti usando il social network, ma passando presto dalle intenzioni virtuali ai fatti, intervenendo in diverse zone della città. E ieri mattina, per oltre 3 ore, i volontari, di cui almeno dieci con più di 70 anni ed altri venti sopra i 6o, hanno ripulito un lungo tratto del corso, da Parco Margherita a Cariati. «Siamo anziani — ha spiegato un pensionato, Paolo — ma vogliamo impegnarci per la nostra città e possiamo ancora fare tanto e senza aspettare le istituzioni». «E uno scandalo — sfoga poi il capogruppo verde alla Municipalità, Diana Pezza — che la Provincia aumenti del 10% la Tar-su già più cara d'Italia, una mazzata per le famiglie povere, il presidente Cesaro dovrebbe vergognarsi». E sui nonni «anti monnezza» aggiunge: «Noi ecologisti stiamo portando avanti un progetto per l'impegno dei pensionati, che vogliono fare tanto per i nostri quartieri sempre più degradati e basta chiederglielo». «Abbiamo assistito ad una bella iniziativa di cittadinanza attiva — commenta poi il presidente municipale, Fabio Chiosi — però non sia un alibi per Asìa per continuare a non far nulla. I residenti hanno pulito marciapiedi che Asìa ha completamente abbandonato. Lo abbiamo già fatto in via Petrarca dove, nei giorni successivi, non si è visto alcun operatore ecologico a dimostrazione del menefreghismo e della disorganizzazione. Ma continueremo la prossima settimana ripulendo Pizzofalcone con la partecipazione bipartisan di tutte le forze politiche della Municipalità».

Powered by PhPeace 2.6.4