«Rifiuti, no a interessi particolari»

Il vescovo di Nola, Depalma, ribadisce la necessità di un lavoro comune sull'emergenza
27 ottobre 2011 - Valeria Chianese
Fonte: Avvenire

NAPOLI. Ancora una volta il vescovo di Nola monsignor Beniamino Depalma interviene sull'annosa crisi dei rifiuti stavolta con un appello all'unità tra le istituzioni territoriali. Il piano messo a punto dalla Provincia di Napoli prevede la divisione dell'area napoletana in cinque aree ed in ognuna l'apertura di una discarica che serva esclusivamente quel territorio. Una scelta non condivisa dai 22 Comuni del nolano, già sfigurato e danneggiato da discariche ed impianti. «Da ormai tre mesi vige nell'agro nolano una situazione di stallo e di frattura istituzionale - ricorda. - Il vescovo di Nola, come risaputo, non può e non deve indicare soluzioni politiche, ma ha il dovere di richiamare alcuni principi per perseguire il bene comune senza cedere a interessi particolaristici. Solo unito - ribadisce il vescovo - il nostro territorio potrà difendere se stesso da nuovi scempi e nuovi pericoli per la salute».

Powered by PhPeace 2.6.4