La Regione «Gara deserta per l'inceneritore? E una bugia»

25 settembre 2011
Fonte: Il Mattino

La proroga dei termini perla presentazione delle offerte per la realizzazione del termovalorizzatore di Napoli Est non è scaturita dal fatto che la gara è andata deserta. Porre così la questione equivale a dire «una bugia». Lo sottolinea Palazzo Santa Lucia con riferimento alla polemica innescata dalle dichiarazioni del vice-sindaco Tommaso Sodano. Era stato il numero due di Palazzo San Giacomo, in un comunicato, a parlare di gara disertata dalle imprese. Una «non notizia» nata da «una bugia», sottolinea invece il presidente della Regione Stefano Cal doro. «La proroga - spiega il governatore - è stata chiesta dai partecipanti alla gara» e in questo caso «generalmente si concede». In ogni caso «è brevissima», ha aggiunto, assicurando, in relazione alle procedure di gara, che «si completerà nei tempi previsti e recupereremo il tempo perso, nel quale rientra anche lo stop per i ricorsi che sono stati presentati. Il commissario gestirà il capitolato così da avere tempi rapidi». Poi la bacchettata, senza nominarlo, al vicesindaco Sodano che in un comunicato aveva legato la proroga alla gara saltata per mancanza di imprese concorrenti: chi ha scritto quel comunicato «credo non sia informato, del resto è noto che il Comune ha una posizione diversa». È la «tipica situazione - chiude il governatore - in cui la notizia nasce da una bugia, smentita dalla Regione in tutti i suoi passaggi tecnici».

Powered by PhPeace 2.6.4