Sos ambientalisti: "La colmata va rimossa"

16 settembre 2011 - Guido Donatone
Fonte: Repubblica Napoli

ENTUSIASMO, dubbi, perplessità, ammonimenti. La città si confronta con la Coppa America. In prima linea gli ambientalisti e chi teme per il futuro di Bagnoli. «Gli eventi sportivi possono rilanciare l'immagine della città e costituiscono occasioni di sviluppo — commenta Guido Donatone di Italia Nostra — avremmo preferito che le regate si svolgessero al Molo San Vincenzo, ma la scelta spetta agli americani. A questo punto, fermo restando che la colmata di Bagnoli va rimossa, abbiamo chiesto all'amministrazione comunale che gli introiti dell'America's Cup costituiscano uno stanziamento da devolvere alla rimozione della colmata». Intanto i Verdi, l'Assise di Palazzo Marigliano e i medici per l'Ambiente presentano oggi un dossier su nuovi e gravissimi dati di inquinamento a Bagnoli: «Senza bonifica e rimozione della colmata non c'èfuturo per questo territorio». Apprezzamento e perplessità dall'associazione Napolipuntoacapo che sottolinea per questo evento «la dimensione "limitata" della regata che non vede partecipanti italiani, la fuga di molti sponsor e la non esclusiva italiana per la nostra città». Per Napolipuntoacapo è «fondamentale che la colmata a mare non venga assolutamente utilizzata». Mentre il presidente di Porto Fiorito Claudio Fogliano si offre per collaborare: «I tempi disponibili richiedono la collaborazione della forze più attiveditutti i settori in campo».

Powered by PhPeace 2.6.4