IL PROGETTO LA PROVINCIA AVVIA IL BANDO PER TUFINO, COSTERÀ 18 MILIONI

Via al primo digestore anaerobico per la frazione organica

Cesaro: «Un successo di Palazzo Matteotti per valorizzare la differenziata sul territorio, presto anche un milione e mezzo di risorse per i Comuni più virtuosi dell'area metropolitana»
2 agosto 2011
Fonte: Il Roma

NAPOLI. È stato inviato ieri, alla Comunità Europea, per la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale Comunità Europea, il bando per la progettazione definitiva ed esecutiva, nonchè la realizzazione e la gestione dell'impianto di digestione anaerobica della Forsu (Frazione Organica Rifiuti Solidi Urbani), nell'impianto Stir di 111- fino. L'intervento dovrà essere realizzato nel tempo massimo di 150 giorni e il periodo di concessione in gestione è della durata di 12 anni, ai termini del quale subentrerà la società provinciale Sapna. Il valore d'intervento posto a base concorrenziale è pari a 18 milioni e 578mi1a euro. Il termine di consegna dell'offerta è fissato per il 24 ottobre 2011. «Con la prossima pubblicazione del bando sulla Gazzetta Europea, insieme al Commissario Pasquale Manzo - ha detto il presidente della Provincia di Napoli, Luigi Cesaro - abbiamo definito la gara per la realizzazione del primo impianto di trattamento della frazione umida differenziata sul territorio provinciale». «È la dimostrazione concreta - ha proseguito Cesaro - di come gli accordi di programma che recentemente abbiamo firmato con i sindaci dell'area vesuviana e dell'area nolana, siano supportati da azioni di governo immediate. Ed è il messaggio che tutti i cittadini dell'area metropolitana di Napoli debbono recepire: le Istituzioni, compatte, stanno concretamente provvedendo a costruire un futuro ambientale che non lascerà più spazio all'emergenza che saremo ancora costretti a sopportare per qualche tempo». «È importante far capire a tutti - ha concluso il presidente della Provincia - che la stagione delle promesse è finita ed è cominciata quella dei fatti, come testimonia un'altra determinazione che ho adottato ieri mattna: quella relativa a fondi di premia-lità per l'incentivazione della raccolta differenziata elargiti a 58 Comuni della Provincia di Napoli». «Si tratta - ha proseguito Cesaro - di un milione e 500mila euro che sono assegnati per l'acquisto di automezzi, macchinari ed attrezzature in grado di determinare un incremento delle percentuali di raccolta differenziata». «Il finanziamento - ha concluso il presidente - che la Provincia di Napoli ha stanziato ieri, premia i Comuni che hanno raggiunto gli obiettivi minimi di raccolta differenziata previsti dalla normativa vigente». Un nuovo impulso sul riciclo, insomma, su cui anche Napoli punta forte con l'insediamento di Luigi de Magistris a Palazzo San Giacomo che intende estendere a tutto il territorio cittadino entro pochi mesi

Powered by PhPeace 2.6.4