Tomaselli, l’assessore sentinella: «Allarme da non sottovalutare»

"Sbagliato creare paura ma la situazione va monitorata fino alla normalizzazione"
25 giugno 2011 - Maria Pirro
Fonte: Il Mattino

Task-force per il controllo, la sorveglianza ambientale e il monitoraggio epidemiologico legato all'emergenza rifiuti. L'iniziativa è promossa dall'assessore Giuseppina Tommasielli, unico medico nella giunta de Magistris. Lunedì, il via.
«Stiamo facendo tutto quello che è giusto e necessario fare questo momento difficile».
Da professionista già impegnato nella rete dei medici sentinella durante la crisi del 2008, può indicare quali sono effettivamente i pericoli? «C'è motivo di preoccupazione sanitaria. Ed è doveroso, da parte del comune, attivare una rete di sorveglianza sul territorio, coinvolgendo l'Ordine dei medici, il dipartimento di prevenzione, la rete dei medici di famiglia e quella dei medici per l'ambiente in modo da monitorare la situazione fino a normalizzazione. Questo anche previsione delle alte temperature».
In che cosa consiste la task force del comune? «Nel mettere in rete le azioni già avviate, e promuovere un progetto di coordinamento. In tempi rapidissimi».
Tra quanti giorni, esattamente? «Tra martedì e mercoledì prossimo, occorre solo perfezionare il progetto». Che differenza c'è, sotto il profilo sanitario, tra questa emergenza e l'altra del 2008? «Allora il monitoraggio scattò tra gennaio e febbraio: le temperature erano più basse. Ciò nonostante, tutto sommato, ci fu un po’ di aumento delle malattie gastrointestinali e allergiche».
L'incidenza rilevata? «La rete non era ben strutturata e quei dati non furono elaborati. Non riuscimmo a quantizzare l'incidenza anche perché la situazione si risolse nel giro di un mese».
Ciò significa che, con il caldo degli ultimi giorni, la situazione è di gran lunga più allarmante... «Credo non sia giusto creare allarmismo, però situazione che richiede allerta e attenzione e mobilitazione da parte della rete sanitaria».

Powered by PhPeace 2.6.4