Mozione anti-Lega, pressing di Caldoro

Il governatore al lavoro con i parlamentari Pdl
"Il Sud ritorni centrale"
23 giugno 2011 - ger.aus.
Fonte: Il Mattino

Stefano Caldoro continua il pressing sul governo per tutelare gli interessi della Campania e del Sud. Il presidente della Regione, d’intesa con un gruppo di deputati e senatori del Pdl, sta lavorando alla mozione antileghista che dovrebbe essere presentata la prossima settimana in Parlamento e che potrebbe diventare bipartisan. Il documento conterrà una serie di precise richieste: l’immediata approvazione del piano Sud, il riequilibrio dei trasferimenti statali e delle risorse per la sanità, alcuni interventi sui trasporti e lo sviluppo, eventuali deroghe al patto di stabilità e nuovi criteri di utilizzo dei fondi europei. Non è stato ancora stabilito se ci sarà un riferimento al decreto antirifiuti e allo stop alle demolizioni, entrambi bloccati dalla Lega. Nei giorni scorsi Caldoro ha spiegato le ragioni della battaglia meridionalista: «La crisi economica impone come priorità nell’agenda di governo il tema Sud invece di cercare risposte a singoli settori o a interessi di piccole corporazioni - ha affermato - È sufficiente leggere gli ultimi dati Eurostat-Istat che rendono evidente una spaccatura netta fra il Nord e il Sud con redditi pro capite di 30mila euro che si contrappongono a una media di 16mila euro: di fatto la metà, ed il divario aumenta». Al suo fianco si sono schierati deputati e senatori del Pdl ma si pensa di estendere la mozione anche ai parlamentari di altre regioni meridionali e ad altre forze politiche. Forza Sud, ad esempio, si è già detta favorevole all’iniziativa ed ha annunciato una raccolta di firme nelle piazze per sensibilizzare l’opinione pubblica rispetto alla trazione nordista del governo.

Powered by PhPeace 2.6.4