"Conferimenti vloccati, il sito di Ostaglia è saturo"

Allarme di e Luca: "Per colpa della Regione rischiamo i rifiuti in strada". Ed è scontro con Romano.
2 giugno 2011 - Alessio Fanuzzi
Fonte: Il Mattino Salerno

All’attacco. E questa volta non si tratta di campagna elettorale. Da Verona, dov’è stato ricevuto in Municipio dal sindaco Tosi prima di partecipare a un dibattito pubblico sul federalismo insieme con il primo cittadino di Padova Zanonato e con l’economista Bordignon, il sindaco di Salerno Vincenzo De Luca dichiara guerra alla giunta regionale. Motivo del contendere, neanche a dirlo, il ciclo dei rifiuti. «Sono totalmente irresponsabili», tuona la fascia tricolore. E attacca: «Per colpa della Prefettura di Salerno e della Regione Campania, rischiamo oggi di avere l’immondizia in strada nella città prima in Italia per la raccolta differenziata. È questo il risultato di comportamenti istituzionali inconcludenti che dimostrano un’incapacità operativa che va denunciata all’opinione pubblica e alle autorità competenti». Al centro della polemica c’è il sito di trasferenza di Ostaglio. Strapieno, con 1.500 tonnellate di rifiuti parcheggiate lì in attesa di essere trasferite altrove. «La Prefettura di Salerno - sbotta ancora De Luca - non è riuscita ad assicurare un solo intervento efficace sugli altri livelli istituzionali regionali e nazionali, perseverando in un comportamento del tutto inefficiente e lesivo della città di Salerno». E ancora, questa volta contro la giunta Caldoro: «La Regione Campania ha confermato drammaticamente che non è in grado di garantire il flusso di conferimenti dei rifiuti e in questo degradante contesto istituzionale l’assessore incompatibile all’Ambiente continua a trastullarsi con l’annuncio di piani di intervento risibili e improduttivi, perseverando nel nullismo della sua azione amministrativa». Pronta la replica di Giovanni Romano, che respinge al mittente le accuse e insiste per aprire nuove discariche: «Dov’è finita la celebrata autosufficienza in fatto di rifiuti tanto sbandierata dal supersindaco di Salerno? Per rendere onore alla fama che si è mediaticamente costruito, De Luca dovrebbe riuscire a risolvere da solo queste questioni dimostrandoci, come spesso ama ripetere a se stesso, di essere il più bravo di tutti. Tanto più che ha i poteri per farlo, compreso quello di realizzare una discarica cittadina al posto del termovalorizzatore che dice di non volere più. È la legge che a lui, e non alla Regione. attribuisce questa competenza». Va giù duro, Romano. E insinua: «Il supersindaco ha dichiarato che la raccolta differenziata in città è al 75 per cento. Se tutto ciò fosse vero, il sito di stoccaggio di Ostaglio dovrebbe essere vuoto. E invece scopriamo che è saturo. Cosa c’è, quindi, a Ostaglio?». Accuse su accuse: «Le altre province della Campania - chiosa Romano - sono riluttanti a ricevere i rifiuti prodotti dalla città di Salerno perché il Comune ha debiti per 1,3 milioni di euro con la società provinciale e per 5 milioni di euro con il consorzio di bacino Salerno 2». «Ma i debiti sono dovuti esclusivamente al rincaro dei costi», risponde l’assessore comunale all’Ambiente Gerardo Calabrese. E contrattacca: «Il sito di Ostaglio è saturo perché in queste ultime settimane non sono stati garantiti i conferimenti allo Stir di Battipaglia. Se il piano avesse funzionato davvero non ci sarebbe stato alcun accumulo di rifiuti. E invece...» E invece Ostaglio non è più in grado di accogliere spazzatura. La data cerchiata in rosso sul calendario, adesso, è lunedì. Perché ogni lunedì c’è la raccolta di rifiuti indifferenziati per una produzione che oscilla tra le 230 e le 240 tonnellate. Se il sito di Ostaglio non dovesse essere svuotato entro lunedì, martedì mattina la città si risveglierebbe con la spazzatura in strada. «Prefettura e Regione dovranno assumersi tutte le responsabilità», minaccia De Luca. E minaccia anche di far arrivare il caso al Quirinale: «Ho scritto al presidente Napolitano per informarlo della drammatica situazione che si sta vergognosamente verificando nella nostra città»

Powered by PhPeace 2.6.4