Il progetto del Comune di Avellino

Nasce «Riciclandia», parco giochi nel segno della raccolta differenziata

9 aprile 2011
Fonte: Il Mattino

Un parco giochi nato dai rifiuti che si rivolge ai più piccoli per promuovere una nuova cultura ambientale. Approvato all’unanimità in Consiglio comunale, nasce il progetto «Riciclandia», un’area di divertimento di 3000 metri quadrati che sorgerà in via Nicolodi, nei pressi del Parco Palatucci. Ieri mattina il sindaco Galasso e l’assessore all’Ambiente Festa hanno illustrato l’innovativo progetto col quale la città punta a confermarsi tra i capoluoghi più attenti in materia ambientale. «Riciclandia» si presenta come una cittadella del riciclo e del divertimento. Un parco giochi con tanto di giostrine, trenino elettrico e videogames al quale si potrà accedere esclusivamente portando con sé un sacchetto di rifiuti differenziati, che sarà convertito in gettoni per accedere all’area divertimento. L’idea è frutto di un percorso avviato dall’Assessorato e dalla Commissione Ambiente, presieduta da Ugo Maggio, che partendo dai risultati sin qui ottenuti in città in tema di raccolta differenziata mira a rafforzare la cosiddetta cultura Pimby (please in my back yard) in contrapposizione a quella Nimby (not in my back yard), vale a dire affrontare il tema rifiuti come opportunità e non come rischio. «Nonostante le crisi e le emergenze che da anni si registrano in Campania, siamo tra le prime città nel Paese per ciò che riguarda la percentuale di raccolta differenziata - osserva il sindaco Galasso – segno del buon lavoro svolto dall’Amministrazione e della collaborazione di tutti i cittadini. Con questo progetto, che non ha eguali in Italia, puntiamo a proporci come laboratorio per sviluppare idee in tema di promozione di una cultura ecosostenibile». Al progetto ha lavorato l’intero settore Ambiente dell’ente di Piazza del Popolo. «Riciclandia vuole essere un incentivo a differenziare i rifiuti – spiega il vicesindaco Festa -: attraverso il gioco far capire sin dalla più tenera età l’importanza della separazione delle diverse frazioni di rifiuto. Questa iniziativa rientra nel più ampio progetto Avellino C.R.E.S.C.E. (Centri per la Raccolta, l’Educazione e lo Sviluppo di una Cultura Ecologica) e rappresenta solo il primo passo di un percorso che vedrà arricchirsi di ulteriori tasselli». Il parco «Riciclandia», compresi i giochi e le strutture presenti al suo interno, sarà interamente realizzato utilizzando prodotti riciclati. La struttura avrà una tettoia con pannelli fotovoltaici, sarà illuminata con luci a led, dotata di un raccoglitore per le acque piovane e di sette scarrabili per la raccolta differenziata.

Powered by PhPeace 2.6.4