L’Asa a «IrpiniAmbiente»

29 marzo 2011 - li.sa.
Fonte: Il Mattino Avellino

Per anni ha rappresentato, per gli avellinesi, l’emblema del comparto rifiuti. La sua cessione segna la fine di un’epoca e di una gestione contraddistinta da difficoltà e polemiche, e insieme l’avvio di una fase nuova che si apre per giunta in un momento decisamente particolare a causa di quanto sta avvenendo in Campania. Con un atto sottoscritto davanti al notaio Pellegrino D’Amore, «IrpiniAmbiente» acquisisce - attraverso la formula della cessione di ramo di azienda, così come già fatto per l’Av2 Ecosistema, articolazione societaria del Cosmari arianese - l’Asa, «Avellino servizi ambientali», sulla base della perizia effettuata dai tecnici incaricati dal Tribunale di Avellino. Il costo dell’operazione non è ancora stato determinato, in attesa della verifica dell’attuale situazione finanziaria dell’azienda di viale Italia. Appena sarà definito lo stato patrimoniale dell’Asa sarà formalizzata un’integrazione dell’atto. Il soggetto unico provinciale di gestione acquisisce mezzi e arredi dell’azienda di viale Italia, subentrando in tutti i contratti di fitto delle sedi, che saranno oggetto di una valutazione successiva. Il personale dell’Asa, intanto, sarà assorbito da «IrpiniAmbiente» a partire dal prossimo primo aprile. Gli addetti hanno già ricevuto le lettere di assunzione con contratto Federambiente. Così come per il bacino arianese e dell’Alta Irpinia, almeno in una prima fase il servizio sarà garantito con le stesse modalità con le quali è stato effettuato dall’Asa.

Powered by PhPeace 2.6.4