Prevale la lista "Campagna Amica" su "Riscossa" con 14 seggi contro 11

29 marzo 2011 - Vincenzo Corniello
Fonte: Il Mattino

Piedimonte Matese Dopo una giornata ed una nottata tesissima, ieri si è arrivati ai risultati definitivi per quanto riguarda il Consorzio di bonifica del Sannio Alifano, con i 25 neoeletti che andranno a rappresentare i 35 comuni del casertano e beneventano. Una giornata tanto tesa che, ad esempio, nel seggio di Vairano l'ultimo elettore ha potuto votare alle quattro di ieri mattina. Mentre nei seggi di Piedimonte Matese e di Telese comunque si è votato fino a notte inoltrata. Erano in lizza due compagini: «Campagna amica per la bonifica del Sannio alifano-valle telesina» e «Riscossa del Consorzio di bonifica del Sannio alifano». E «Campagna amica» è prevalsa per 14 seggi ad 11 rispetto alla compagine «Riscossa». Gli aspiranti erano candidati in quattro fasce. Per la lista «Campagna amica» nella prima fascia sono stati eletti Alfonso Santagata con 459 preferenze, Raffaele Di Robbio con 323 e Antonio Masiello con 292, primo dei non eletti Marcellino Iannotta con 271 voti; nella seconda fascia Giuseppe Pacelli con 89 preferenze, Vincenzo Pacelli con 83, Stefano Ciervo con 80, Giacomo Marzanocon 69, Arcangelo Volpe con 67, Emilio Del Giudice con 65 e Lucio Di Franco con 64, primo dei non eletti Mario Cefarelli con 50; nella fascia tre cono stati eletti Massimo Landino con 86 voti e Andrea De Ponte con 80, primo dei non eletti Gennaro Granata con 51 preferenze; nella fascia quattro sono stati eletti Pietro Andrea Cappella e Filippo Farina entrambi con 124 preferenze, primo dei non eletti Severino Zanfagna con 75 voti. Per la lista «Riscossa» nella prima fascia sono stati eletti Sergio Civitella con 547 preferenze, Antonio Della Rocca Antonio con 544 e Alfonso Simonelli con 467, primo dei non eletti Maria Gianfrancesco con 213 voti; nella seconda fascia sono stati eletti Angelo Francesco Marcucci con 82 preferenze, Giuseppe Di Meo con 71, Michele Renzo con 49, Pietro Sgueglia con 47 e maria Luisa Vessella con 40 preferenze, primo dei non eletti Raffaele Ferraiuolo con 37 preferenze; nella terza fascia sono stati eletti Giuseppe Di Cerbo con 75 preferenze e Silvio Di Muccio con 64 voti, primo dei non eletti Pasquale Mastrangelo con 60 voti; nella quarta fascia è stato eletto solamente Giovanni Leggiero con 90 voti, primo dei non eletti Ernesto Vertucci con 70 voti. Tra tutti i candidati il più votato è stato Sergio Civitella di Alvignano che, a norma di statuto, dovrà convocare e presiedere il primo consiglio. «È un risultato che non mi sarei mai aspettato - ha riferito Civitella - anche se avevo avuto modo di constatare che molti amici mi avevano manifestato il loro consenso. Cercherò di non deludere le aspettative dei tanti che mi hanno dato il loro voto e sono sicuro di riuscire sia per la mia ferrea volontà sia perché nella mia compagine ho attorno tanti cari amici che, soprattutto con la loro competenza - ha concluso Civitella - sapranno confortarmi nelle mie iniziative». Alfonso Santagata, primo degli eletti della lista «Campagna amica» ha dichiarato: «Sono lieto di rappresentare quest'ente che, dopo dieci anni, anche grazie all’impegno della commissaria, è stato capace di gestire una non facile elezione democratica. Sono felice perché faccio parte di una squadra coesa - ha riferito Santagata -, trasparente e ricca di professionalità. Ringrazio tutti gli elettori che mi hanno dato la possibilità di essere primo eletto della lista. Cercheremo di impegnarci a fondo per migliorare l'ente che rappresenta il massimo in quanto a risorse e gestione delle nostre meravigliose zone rurali», ha concluso Santagata. «Sono contenta per aver portato a termine queste elezioni che ho fortemente voluto -ha dichiarato la commissaria Lucia Ranucci - . Il nostro è stato l'unico Ente in Campania che ha avuto il coraggio di fare le votazioni per restituire al territorio la gestione dell'Ente»

Powered by PhPeace 2.6.4