Sversamenti fuorilegge, raffica di arresti: 234 in due mesi

Bilancio dell'attività dei Carabinieri
Il generle Adinolfi: "Danni per la salute e per l'ambiente"
20 marzo 2011 - Vittorio Moccia
Fonte: Il Mattino

In poco più di due mesi 234 arresti e 124 mezzi sequestrati per un valore di 500mila euro. Sono i risultati dei servizi dei carabinieri disposti dal Comando Legione di Napoli per contrastare il trasporto di rifiuti, da parte di persone non autorizzate, e l'abbandono degli stessi, in violazione della legge 172 del 2008. Il comandante della Legione, generale di divisione Carmine Adinolfi, ha sottolineato la necessità di continuare «la particolare azione di controllo e contrasto per cercare di arginare la diffusa tendenza a scaricare rifiuti, talvolta pericolosi, ovunque, anche lungo le strade, a danno della salute pubblica e dell'ambiente, producendo peraltro un'immagine negativa della regione che, certamente, non aiuta l'economia». Il fenomeno è particolarmente diffuso soprattutto nella provincia di Napoli e nell'area Sud di quella di Caserta. «I 234 arresti effettuati dai carabinieri per contrastare il trasporto illegale di rifiuti e l’abbandono degli stessi in strada - ha dichiarato l’assessore regionale Giovanni Romano - rappresentano un significativo risultato per la repressione del fenomeno che danneggia in maniera grave l’ambiente e che spesso dà vita, specialmente nelle aree a Nord di Napoli e nel casertano ai roghi ben documentati anche dalla Terra dei Fuochi». Quindi l’annuncio: «Stiamo lavorando all’attivazione del Sistri (il sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti) che partirà dal primo giugno e si rivelerà un ulteriore ed efficace strumento a disposizione delle Forze dell’ordine, ed in particolare dei carabinieri del Noe nella lotta ai traffici illeciti di rifiuti».

Powered by PhPeace 2.6.4