Vertenza Arpac, Romano: stipendi garantiti

15 marzo 2011
Fonte: Il Mattino

Cgil, Cisl e Uil hanno proclamato lo stato di agitazione dei dipendenti Arpac. Le organizzazioni sindacali - si sottolinea in una nota - hanno chiesto un incontro al presidente della Regione Stefano Caldoro per essere informati sul destino dell'Agenzia regionale protezione ambientale Campania. «La richiesta - si legge nel comunicato - arriva dopo che il consiglio regionale ha cancellato, con la legge finanziaria approvata il 28 febbraio scorso, la principale e più stabile fonte di finanziamento dell'Agenzia, ovvero lo stanziamento dello 0,35% del fondo sanitario regionale». Ieri l’assemblea dei lavoratori convocata da Csil, Cisl e Uil. Al centro della discussione, che ha visto la partecipazione di oltre 200 operatori dell'Ente, «la preoccupante situazione della cancellazione del finanziamento per le attività dell'Agenzia, impegnata quotidianamente in centinaia di controlli istituzionali e monitoraggi ambientali anche a supporto della magistratura e delle forze dell'ordine». La situazione attuale «è particolarmente grave, poichè l'Agenzia è un ente pubblico previsto da una legge dello Stato ed è inammissibile che il suo funzionamento istituzionale venga messo in discussione». Un presidio è stato organizzato per venerdì sotto palazzo Santa Lucia in concomitanza con l'incontro del direttore generale Arpac con l'assessore all'Ambiente. Che intanto rassicura i dipendenti: «Gli stipendi dei dipendenti dell'Agenzia regionale di Protezione Ambientale - dice Giovanni Romano - non sono in alcun modo a rischio. Le preoccupazioni espresse - ha aggiunto l’assessore - sono ingiustificate. La linea della giunta va nella direzione di evitare sprechi e controllare la spesa con un sistema antisperperi: siamo certi che anche i dipendenti della struttura ne saranno contenti. Il nuovo meccanismo farà sì che la dotazione finanziaria di Arpac non si baserà su di una quota fissa ma verrà stabilita in base alle necessità. Le spese legate al personale saranno assicurate».

Powered by PhPeace 2.6.4