Raccolta e smaltimento a una ditta pugliese

11 febbraio 2011 - Paolo Bontempo
Fonte: Il Mattino Benevento

Reino. Per il servizio rifiuti, raccolta e smaltimento di materiale organico, il Comune ha deciso dio si rivolgersi a una ditta esterna. L’Amministrazione di Reino, infatti, ha conferito specifico incarico a una ditta specializzata in materia e a tal proposito ha approvato lo schema di contratto predisposto dalla società Bio Ecoagrim srl disciplinante le condizioni per il conferimento di materiale organico. Il conferimento della frazione umida avverrà dunque presso l’impianto della società pugliese con sede in Lucera alla contrada Ripatetta. Per lo svolgimento di tali prestazioni l’ente locale ha altresì impegnato la somma di euro 10.000,00 per il conferimento dei rifiuti. I nuovi provvedimenti normativi dispongono infatti la proroga della gestione del ciclo dei rifiuti da parte dei comuni anche per l’anno 2011. Sono dunque ancora gli enti locali singoli a dover provvedere alla gestione e raccolta dei rifiuti nonché al loro smaltimento. Si ricorda la particolare situazione relativa all’emergenza rifiuti: il comune deve provvedere al servizio raccolta e trasporto rifiuti; con la chiusura della fase emergenziale, sono state trasferite alla Provincia di Benevento le competenza in materia di servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti. L’amministrazione provinciale, al fine di garantire la continuità dei servizi di raccolta e smaltimento rifiuti, ha consigliato la proroga dei contratti agli enti locali. A tutt’oggi la situazione è rimasta invariata e, pertanto, in attesa di sviluppi circa la ripresa delle attività a livello associato, si è reso necessario per il comune del centro Tammaro, in modo del tutto indifferibile ed urgente, provvedere alla raccolta dei rifiuti a tutela della salute e dell’igiene pubblica affidando l’incarico temporaneo dei servizi a ditta autorizzata. Una fase interlocutoria dunque ma in cui si dovrà garantire la massima efficienza di un servizio di notevole rilevanza sociale. D’altronde I Comuni sono chiamati ad affrontare l’ordinarietà di certi servizi epr evitare che scattino emergenze di tipo ambientale.

Powered by PhPeace 2.6.4