Piedimonte Matese

Nel parco con 20 quintali di rifiuti speciali Camion sequestrato, due in manette

10 febbraio 2011
Fonte: Il Mattino

Blitz dei Carabinieri della Compagnia di Piedimonte Matese contro il devastante fenomeno dello smaltimento illecito di rifiuti pericolosi per la salute pubblica è più in generale contro l’inquinamento ambientale. Ieri una pattuglia di militari della stazione di Prata Sannita in collaborazione con la stazione di Capriati a Volturno, ha intercettato alla periferia del comune di Prata, in pieno Parco del Matese, un camion che trasportava circa venti quintali di rifiuti speciali anche di tipo pericoloso. Carcasse e parti di veicoli, fusti e filtri di olio motore esausti, pneumatici, batterie e vari rottami ferrosi altamente inquinanti. I responsabili, Francesco Marciello, 50enne e Antonio Forino, 33enne, originari della provincia di Latina, sprovvisti di autorizzazione relativa alla gestione, allo smaltimento e al trasporto dei rifiuti, sono stati arrestati. Sulla provenienza e la destinazione del mezzo con il pericolosissimo carico, finiti sotto sequestro, sono ora in corso ulteriori indagini. Dall’inizio del 2011, sono salite già a 10 le persone fermate dai Carabinieri della Compagnia di Piedimonte Matese, nell’ambito dei servizi predisposti per contrastare i reati di criminalità ambientale con particolare riferimento alle zone del Parco Regionale del Matese, protette da severi vincoli paesaggistici, oltre 50 i quintali di rifiuti speciali anche di tipo pericoloso e 5 i mezzi di trasporto sottoposti a sequestro.

Powered by PhPeace 2.6.4