Scaricavano rifiuti speciali tre operai inchiodati dalle foto

Frigo, lavatrici e secchi di vernice abbandonati a Sant'Eusatchio
Dai residenti denuncia in Procura
19 gennaio 2011 - Marco Ingino
Fonte: Il Mattino Avellino

La loro missione era chiara ma per nulla legale: liberarsi di rifiuti speciali abbandonandoli in una zona periferica della città. I tre operai che ieri mattina si sono portati in via S. Eustachio, però, non avevano previsto che la loro azione, in dispregio alle più elementari regole ambientali, potesse calamitare l'attenzione di qualche residente. Proprio mentre dal loro veicolo stavano tirando fuori lavatrici, frigoriferi, fusti di vernice e sacchi colmi di materiale proveniente probabilmente da qualche sfratto, alcuni cittadini della zona sono intervenuti redarguendoli. Tra i due gruppi è immediatamente nato un alterco con i tre trasgressori della legge che avrebbero perfino minacciato i residenti di eventuali ripercussioni. Sta di fatto che, scoperti in flagranza di reato, i tre si sono prontamente rimessi sul furgone e si sono dati alla fuga. Provvidenziale, però, è stato il telefonino di uno dei residenti che è riuscito ad immortalare la targa del veicolo in fuga e perfino il volto di uno degli autori. Immediata è allora scattata la segnalazione al comando di polizia municipale dove gli uomini del comandate Fabrizio Picariello e del delegato Alberto Puzo si sono adoperati per raggiungere il luogo della discarica. Qui i caschi bianchi hanno effettuato una serie di rilievi ed acquisito la documentazione fotografica dei residenti. Dai riscontri finora effettuati i tre protagonisti della vicenda sarebbero operai di una ditta edile di un paese limitrofo che, per il momento, sono stati solo avvisati per essere sottoposti ad un interrogatorio. Subito dopo nei loro confronti potrebbe scattare una sanzione amministrativa con una multa fino a mille euro a testa ed una denuncia a piede libero all'autorità giudiziaria per abbandono di rifiuti speciali. Del caso si interesserà comunque la procura della Repubblica di Avellino dal momento che i residenti hanno anche provveduto ad inoltrare formale querela all'indirizzo dei tre operai. Da segnalare inoltre il fatto che in questa vicenda rischia di essere sanzionato anche il proprietario dell'abitazione dalla quale i tre operai avrebbero prelevato i rifiuti per smaltirli. Sull'episodio, intanto, è ieri sera stato espresso apprezzamento da parte del vice sindaco, con delega all'ambiente, Gianluca Festa: «Quanto accaduto a Contrada S. Eustachio - dice - evidenzia la fattiva collaborazione di alcuni cittadini che, avendo fatto loro la politica ambientale che stiamo portando avanti da tempo nella nostra città, hanno fornito una grande dimostrazione di civiltà. Segnalare alla polizia ambientale trasgressori che, senza remore, hanno creato una sorta di discarica abusiva nella nostra città è stato un gesto che come amministrazione abbiamo particolarmente apprezzato e che ci auguriamo possa servire da monito ed esempio per altri cittadini».

Powered by PhPeace 2.6.4