Superstrada

Rifiuti sulle piazzolle è guerra di competenze

16 gennaio 2011 - Tonino Izzo
Fonte: Il Mattino Avellino

Sulla superstrada destinata al pedaggio, tornano in piazzola i sacchetti selvaggi. È ripreso il lancio di buste colme di rifiuti lungo le aree di sosta del raccordo Salerno Avellino. Quasi tutte le aree destinate agli spazi d’emergenza, lungo i quaranta chilometri del tracciato, sono invasi da immondizia. Il fenomeno è particolarmente accentuato nelle piazzole che vanno da Serino fino a quelle del montorese. Lungo questo poco edificante percorso sono ben visibili voluminosi e maleodoranti contenitori di ogni genere, oltre a materiale ingombrante. Uno stato di cose che comporta anche una evidente condizione di degrado, al limite dell’emergenza sanitaria. Col deprecabile fenomeno torna l’estenuante braccio di ferro che vede contrapposti i sindaci dei comuni ricadenti lungo il raccordo e il Compartimento Anas di Napoli. Alla base della disputa c’è l’aspetto delle competenze sulla bonifica e manutenzione straordinaria delle piazzole di soste: tocca ai Comuni o all’Anas? Mentre si resta in attesa di conoscere l’esito della vertenza, i cumuli dei sacchetti nelle soste emergenziali aumentano sensibilmente. Intanto aumentano le proteste e sale l’indignazione da parte degli automobilisti. L’increscioso spettacolo di degrado e d’inciviltà non sfugge ai tanti automobilisti che quotidianamente percorrono il tracciato superstradale. A più riprese sono state presentate denunce alle autorità sulla situazione di natura igienico-sanitaria in cui versavano le aree di sosta. Nessun nuovo provvedimento è stato adottato. Intanto va in dirittura d’arrivo (è previsto per maggio) l’istituzione del pedaggio, a meno che l’azione di contrasto avviata dai sindaci non riesca ad ottenere la revoca del provvedimento.

Powered by PhPeace 2.6.4