Ecoballe a Persano nessun controllo è zona militare

12 gennaio 2011 - pe.car.
Fonte: Il Mattino Salerno

Lo stop a Salerno per Acerra sta creando problemi anche su un altro fronte: quello delle ecoballe in giacenza ad Eboli, a Coda di Volpe, e a Serre, presso la caserma di Persano. E se queste ultime, ricadono nelle competenze affidate all’esercito, buone notizie arrivano sul fronte Coda di Volpe. Fino a quando non è esplosa l’emergenza a Napoli il Consorzio di bacino Sa2 era riuscito a smaltire 5mila tonnellate, consentendo di ridurre il volume delle ecoballe da 15mila a 10mila tonnellate. La rottura della prima linea del termovalorizzatore ha bloccato il sistema di smaltimento. Intanto a Coda di Volpe si è lavorato per garantire la raccolta del percolato. Resta però il problema Persano. Area off limits sulla quale più volte intervengono i residenti della zona che si lamentano. Se difatti a Coda di Volpe il comitato cittadino riesce a tenere sotto controllo la situazione, lo stesso non avviene a Persano in quanto zona militare. Qualcuno sostiene che non siano controllate a dovere. Il problema è che si tratta di ecoballe prodotte dai vecchi Cdr che sono stati banditi in quanto non tecnicamente perfetti. E oggi c’è chi considera le ecoballe rifiuti speciali.

Powered by PhPeace 2.6.4