Casalduni Nuova protesta del primo cittadino

Il sindaco blocca la strada per lo Stir

Ghiaia per evitare l'arrivo del camion con i rifiuti
Ordinanza del prefetto
2 gennaio 2011
Fonte: Il Mattino Benevento

«La collocazione della ghiaia lungo la via di accesso all’impianto Stir di Casalduni era solo il primo passo per bloccare l’accesso ai camion che trasportano rifiuti». Così Raimondo Mazzarelli sindaco di Casalduni fa il punto su una sua nuova azione di protesta che ha tenuto impegnate le istituzioni nell’ultimo giorno ell’anno. Infatti quella ghiaia sulla strada ha mobilitato carabinieri e Digos sin dalle prime ore del mattino. Il prefetto Michele Mazza ha poi fatto un’ordinanza per la rimozione di quella ghiaia, e in serata verso le diciotto è toccato ai vigili del fuoco, con una pala meccanica accantonare al bordo della strada la ghiaia. Ma la protesta non è rientrata. «Sono ancora intenzionato a chiudere la strada d’accesso all’impianto - aggiunge il sindaco Mazzarelli - la mia è una protesta sacrosanta. Già il commissariato che sovrintendeva allo smaltimento dei rifiuti non ha dato ciò che doveva al comune di Casalduni che con il suo impianto da anni accoglie i rifiuti di tutta la regione. Avanziamo sei milioni di euro. Ora è accaduto che anche l’Amministrazione Provinciale non ci ha versato 480 mila euro, somma che ci spetta per il 2010. Ho avuto nei giorni scorsi incontri con i vertici della Samte, la nuova società che per conto della Provincia gestisce lo smaltimento dei rifiuti e mi è stato detto che le somme di denaro che ci sono dovute per il 2010 non ci saranno versate. Avremo, a loro dire solo le somme che si riferiscono al 2011». Da qui la protesta clamorosa di bloccare la strada che conduce all’impianto. Del resto già in passato il primo cittadino sempre per protestare contro le inadempienze di alcune istituzioni aveva varato altre ordinanze tra cui una che vietava la sosta dei camion. «Non ci danno le somme stabilite aggiunge Mazzarelli- ci inviano i rifiuti di Napoli e magari come primo cittadino mi denunciano anche per disastro ambientale, perchè loro non hanno ottemperato a rimuovere le ecoballe che sono presso l’impianto».

Powered by PhPeace 2.6.4