Oggi serrata e maxi-striscione sul lungomare

9 dicembre 2010
Fonte: Il Mattino

Serrata e maxi-striscione, la protesta in programma oggi si farà. Fallito il tentativo di mediazione del Comune: nessun passo indietro degli operatori commerciali del Lungomare che questa mattina metteranno in piazza la loro eclatante rivolta. La conferma della protesta è arrivata ieri con una nota ufficiale. «A seguito della conferenza stampa di presentazione della protesta in programma sul lungomare cittadino, siamo stati contattati dal Comune che ci ha invitato a non fare la serrata. Ma noi andremo avanti, non abbasseremo più la testa con nessuno e dalle 13 alle 15, i nostri 700 dipendenti alzeranno uno striscione nero lungo cinque chilometri in segno di lutto». Così Carmine Bucci, presidente dei Consorzi «Borgo Partenope» e «Caracciolo Mergellina», promotori della protesta, che ha anche richiesto «un tavolo istituzionale con tutti gli enti preposti - Comune, Sovrintendenza, Asl - per risolvere i problemi strettamente burocratici legati ai permessi di occupazione di suolo pubblico che - precisa Bucci - sono molto di meno di quelli dichiarati dall'assessore Mario Raffa». «Forse - aggiunge Bucci - qualcuno vuole minimizzare il problema perché gli fa comodo, ma devo precisare che solo il 20 per cento dei ristoranti del lungomare ha l’autorizzazione di occupazione del suolo pubblico da parte del Comune». E ancora: «Ringrazio Maurizio Maddaloni per la solidarietà che ha inteso mostrarci, ma voglio anche dire che siamo stanchi della politica delle parole, noi per continuare ad offrire un'accoglienza di qualità ai turisti che vengono a Napoli, chiediamo alle istituzioni aiuti concreti, per programmare insieme un'azione di rilancio turistico del lungomare ormai sommerso dai rifiuti».

Powered by PhPeace 2.6.4