Quarto, il sindaco chiede i danni alla Provincia

"L'Asl non è intervenuta. Mi rimborsino le spese per la sanificazione"
18 novembre 2010 - Luigi Ciccarelli
Fonte: Il Mattino

QUARTO. Il Comune di Quarto attuerà nelle prossime ore un intervento di sanificazione ambientale per le strade del territorio, per poi rivalersi nei confronti della Provincia in merito alle spese sostenute. È quanto ha annunciato ieri il sindaco Sauro Secone, per fronteggiare la crescente emergenza ambientale vissuta dal territorio cittadino. A terra restano circa 600 tonnellate di rifiuti non raccolti, che rappresentano una bomba ecologica che diventa ogni giorno sempre più mincciosa. Per tentare di disimmescarla, ieri Secone si era rivolto all'Asl Napoli 2 Nord, chiedendo all'azienda sanitaria di intervenire per spruzzare sui rifiuti prodotti chimici atti a rallentare la degradazione e la decomposizione delle componenti organiche. Al riguardo, però, l'Asl ha replicato ricordando che in base a un decreto del commissario ad acta del 28 giugno scorso, gli interventi di sanificazione non sono più di sua competenza, ma spettano alla Provincia. Ieri mattina, intanto, in Municipio è giunta «Striscia la notizia», con una troupe che ha chiesto conto al primo cittadino dell'operato svolto per fronteggiare l'emergenza. Un tentativo di mettere in dificoltà il sindaco, fallito quando l'inviato Luca Abete ha parlato al telefono con un esponente del Comitato interprovinciale per il coordinamento flussi che ha riconosciuto a Secone di essere «tra i più solerti dell'intera provincia di Napoli nell'operare per limitare i disagi alla cittadinanza quartese».

Powered by PhPeace 2.6.4