Rosetta non ci sta e attacca il Governo che aveva promesso la risoluzione del problema in tre giorni

II sindaco: credo solo ai miracoli di S. Gennaro

L'allarme dell'Asia Daniele Fortini L'amminsitratore dell'Azienda di igiene urbana napoletana ha fatto presente che il sito di trasfererenza di Taverna del Re è ormai quasi esaurito e che pertanto l'aggravamento della situazione è questione di ore. Indispensabile, dunque, trovare soluzioni altemative che però mancano.
12 novembre 2010 - al.ma.
Fonte: Giornale di Napoli

"Credo solo nei miracoli di San Gennaro, sono passati ben più di tre giorni e malgrado lo sforzo di Regione e Provincia non si vede via di uscita". Così il sindaco di Napoli, Rosa Russo Iervolino, ha commentato l'emergenza rifiuti e l'annuncio del presidente del Consiglio dei Ministri, Silvio Berlusconi. Il sindaco ha sottolineato che "lo sforzo deve essere quello di parlare con i cittadini perchè è fondamentale salvaguardare la salute dei cittadini, ma le discariche esistono in tutto il Mondo". Il primo cittadino di Napoli, poi, ha elogiato il rapporto collaborativo e costruttivo con gli altri Enti, Regione e Provincia. "La riunione indetta da Paolo Romano (presidente del consiglio regionale della Campania, ndr) con i presidenti delle Provincie non ha avuto divisioni politiche ma solo una comune preoccupazione per il problema", ha detto Iervolino. "Napoli ha molti abitanti e poco territorio - ha ribadito il sindaco di Napoli - questa specijcita e stata sottolineata da tutti, mi ha colpito però la scarsa sensibilità dimostrata dalle altre Provincie per risolvere il problema e non ridurlo a livello territoriale". Intanto non sono buone le notizie che arrivano dai siti di trasferenza dell'immondizia accumalate in città. Le discariche autorizzate sono in via di esaurimento e ben presto i progressi fatti negli ultimi giorni nella raccolta e smaltimento dei rifiuti a Napoli, potrebbe precipare nuovamente nella crisi più acuta. L'allarme è stato lanciato dall'amministratore delegato dell'Asia Daniele Fortini. "Si tratta di un dato di criticità - ha spiegato - quello relativo all'impossibilità, ormai acclarata, di usare ancora il sito di Taverna del Re, quasi esaurito". Per Fortini è necessario anche prevederne "lo svuotamento". Per quello che concerne gli Stir, l'Ad di Asia ha sottolineato che "sono congestionati perchè non riescono più ad evacuare i rifiuti trattati, sia quelli secchi che quelli umidi" "La situazione si mantiene grave - ha concluso il manager - anche se in queste ore stiamo studiando soluzioni. Il Comune, il sindaco Iervolino e l'assessore Giacomelli, ci ha autorizzato a collaborare con gli enti preposti Provincia e Regione nella ricerca di strade percorribili". Che sono proprio quelle che sembrano mancare in questo difficile momento. La faccenda, dunque, si complica e non sembra trovare nell'immediato una soluzione. Ci vorrebbe, insomma, come ha detto la Iervolino, un miracolo. Non ci resta che pregare allora San Gennaro.

Powered by PhPeace 2.6.4