Capri, raccolta pagata dal Comune: rischio scioglimento

Lettera-ultimatum del prefetto che ribadisce l'obbigo in Campania
"Costi da ripartire tra gli utenti"
28 ottobre 2010
Fonte: Il Mattino

Capri. Il prefetto di Napoli Andrea De Martino potrebbe sospendere le attività del Consiglio comunale di Capri, a causa di una irregolarità nelle voci di bilancio. Il prefetto censura l’iscrizione, nell’ultimo bilancio, della somma di 1 milione e cento destinati alla «Capri servizi», la municipalizzata che gestisce la raccolta dei rifiuti. Il finanziamento viene però giustificato «nella voce ”prestazione servizi nel campo turistico” finalizzata a pagare alla società che gestisce il servizio di igiene urbana, prestazioni aggiuntive per la pulizia delle strade e per la rimozione dei rifiuti prodotti dai turisti giornalieri». De Martino censura l’iniziativa dopo aver ottenuto in merito un parere dei ministeri dell’Economia e dell’Interno. Con la lettera inviata al sindaco, al presidente del Consiglio comunale e ai Revisori dei Conti, il prefetto ha imposto agli amministratori 30 giorni di tempo per adottare tutte le disposizioni normative che impongono ai Comuni della regione di coprire integralmente i costi del servizio rifiuti, ripartendo gli oneri a carico degli utenti. Un ultimatum accolto con grande soddisfazione dall’opposizione, i gruppi «I capresi per Capri» e «L’onda», che avevano contestato la scelta della maggioranza già in Consiglio. Nel richiamare l'attenzione sugli aspetti della disciplina della gestione dei rifiuti in Campania, il prefetto De Martino si appella al rispetto tassativo delle disposizione di legge che «non consentono elusioni di sorta». «Eventuali comportamenti omissivi - scrive in conclusione - potranno essere suscettibili di valutazioni per l’avvio delle procedure finalizzate all’eventuale adozione di provvedimenti sanzionatori». Per evitare lo scioglimento, l’amministrazione Lembo dovrà recuperare in fretta la notevole somma per mettere in regola il bilancio. Una sfida non facile.

Powered by PhPeace 2.6.4