Qui Caserta

Presidio senza incidenti davanti alla cava di San Tammaro

23 ottobre 2010 - Vittorio Moccia
Fonte: Il Mattino

Da martedì il sindaco di San Tammaro Emiddio Cimmino con alcuni concittadini e i sindaci della zona sta presidiando la discarica Maruzzella contro la paventata ipotesi di uno sversamento di rifuti provenienti da Napoli. Ma a parte una debole opposizione quando dal capoluogo sono arrivati i primi due camion di rifiuti, null’altro - se non la rabbia dei residenti - può essere annotato sul diario della protesta: «Oltre a manifestare la nostra contrarietà - ha spiegato Cimmino - non potevamo fare». In base a un’ordinanza ogni giorno dovrebbero essere sversati nella discarica casertana 400 tonnellate di rifiuti provenienti da Napoli. Il presidio davanti alla discarica di San Tammaro durerà fino a martedì quando, secondo il decreto Caldoro, lo sversatoio casertano tornerà off-limits per la spazzatura di Napoli. Intanto da molti centri casertani arriva la solidarietà a San Tammaro. Gabriele Zitiello, sindaco di San Marco Evangelista, attacca: «Non si tratta di mero campanilismo. Questa provincia ha già abbondantemente dato in passato in nome dell’emergenza: lo sappiamo bene noi della zona di Lo Uttaro, altra grossa ferita inferta su questi nostri territori».

Powered by PhPeace 2.6.4