Autorità portuale allarme sui rifiuti sotto la colmata

13 ottobre 2010 - pa.bar.
Fonte: Il Mattino

C’è fermento nel palazzo dell’Autorità Portuale dopo la notizia dell’indagine della polizia municipale nei sottoservizi della colmata a mare. Quella zona, sebbene sia inserita in un progetto ampio di bonifica e di commissariamento, rientra nell’area demaniale che fa capo proprio all’Autorità Portuale. Il sopralluogo all’interno dei cunicoli dell’ex zona industriale a contatto con il mare, del quale il nostro giornale ha mostrato in anteprima le immagini, ha portato ufficialmente alla luce il mondo sommerso di rifiuti pericolosi. Lo stesso ammiraglio Luciano Dassatti, presidente dell’«Autorità», dopo aver letto la notizia sul Mattino si è personalmente impegnato per condurre una indagine interna e per sollecitare un intervento. Dagli uffici del presidente sono partite richieste di intervento all’Asl e all’Arpac: l’Autorità Portuale chiede una verifica sulla pericolosità del materiale individuato. È stato chiesto anche un intervento di controllo della Capitaneria di Porto nell’area del pontile sud. Oltre alle verifiche sul fronte ambientale è stato chiesto anche l’intervento dei vigili del fuoco per verificare lo stato della struttura: al momento del sopralluogo (effettuato da uomini della polizia municipale al comando del tenente Ciro Colimoro, scortati dagli speleologi de «La Macchina del Tempo» guidati dal presidente Luca Cuttitta) è stato segnalato il pessimo stato delle colonne di cemento che reggono la colmata e che si trovano immerse nell’acqua del mare. La mancata manutenzione ha provocato seri danni all’armatura del cemento: l’intera terrazza sul mare dove sono ipotizzati eventi del Forum delle Culture 2013, sembra insicura sul piano della statica. Se verranno riscontrati problemi di tenuta, l’intera area sarà inibita.

Powered by PhPeace 2.6.4