Rifiuti nel parco Santo Spirito e semaforo rosso per i cani

Cartacce e bottiglie di plastica dopo la kermesse di domenica
Ingresso proibito ai quadrupedi
6 ottobre 2010 - al.mo.
Fonte: Il Mattino Avellino

Il Parco Santo Spirito, dopo il boom di presenze registrate per la «Festa dei balocchi» va ripulito dai rifiuti. Ed inoltre, da ieri, nel parco sono in bella mostra dei cartelli che vietano l'ingresso dei cani. Dunque, chi vorrà usufruire dello spazio verde non potrà più farsi accompagnare dagli amici a quattro zampe. Ma ad un occhio attento non sfugge una contraddizione: sul cancello principale del polmone verde, un cartello, ancora affisso, autorizza l'accesso ai quadrupedi. Distrazione? Del resto, si dice a piazza del Popolo, era già nelle intenzioni dell'Amministrazione vietare l'accesso ai cani. In alcuni spazi verdi, quale il Parco Kennedy, gli amici a quattro zampe possono seguire il padrone solo se a guinzaglio. Tornando poi alla questione pulizia del parco Santo Spirito si nota che le cartacce e rifiuti di vario tipo abbondano dopo la manifestazione di domenic. Da notare che la manutenzione del verde e la pulizia, dal mese di settembre, sono apaprse meno «attente». A chiarire alcuni aspetti dell'intricata questione competenze il manager dell'Acs (Avellino Città Servizi) che sottolinea: «Il mio personale si occupa solo dell'apertura e chiusura della struttura. Dal mese di settembre, da quando è scaduto il contratto per i sette lavoratori interinali, la pulizia non rientra tra le competenze dell'Acs». È possibile che la pulizia e la manutenzione del verde ricada sulla ditta che ha eseguito i lavori al Parco Santo Spirito? O all’Asa? Risposte non giungono da nessuna voce ufficiale. E resta il rebus su chi abbia posizionato i cartelli vietando l'ingresso agli amici a quattro zampe.

Powered by PhPeace 2.6.4