Aversa

Rifiuti killer, sito comunale sequestrato dai vigili

6 ottobre 2010 - Nicola Rosselli
Fonte: Il Mattino Caserta

Aversa. I vigili urbani sequestrano un’area trasformata in discarica abusiva di proprietà del Comune di Aversa. Carcasse di auto, lavabi, vecchi elettrodomestici di ogni tipo, materiale di risulta delle lavorazioni più diverse, lastre di eternit che liberavano nell’aria amianto facevano da tempo bella mostra di sé in prossimità dei resti dell’antico convento dei Cappuccini, alla periferia sud della città. C’era stato anche un intervento delle guardie ecologiche, ma nulla si era mosso, nonostante da anni in quella zona fossero segnalati incendi a tutte le ore del giorno. Ieri mattina, la polizia municipale, agli ordini del comandante Stefano Guarino, ha sottoposto a sequestro l’area di circa mille metri quadrati, che confina con un’altra di eguale dimensioni. Entrambe le aree sono state acquistate negli anni scorsi dal Comune per la realizzazione di una delle due isole ecologiche. I lavori sull’area non sottoposta a sequestro erano iniziati da una decina di giorni e se non interverrà il dissequestro e la bonifica in tempi brevi, sarà necessario far slittare i lavori per il completamento dell’isola ecologica. Nello specifico, attualmente, l’area non era recintata e per la sua posizione nascosta è stato facile, nottetempo, abbandonarvi ogni sorta di rifiuti, utilizzando anche grossi automezzi considerato che, tra le altre cose, sono state rinvenute 12 carrozzerie di auto, tagliate in modo da ricavare parti di telaio ed incendiate. Da accertamenti eseguiti una delle auto rinvenute è stata oggetto di rapina lo scorso settembre a Napoli, ma si ipotizza che tutte abbiano la stessa origine. «In verità – ha dichiarato l’assessore all’ambiente Luciano Luciano - ho delle perplessità sul sequestro di un terreno comunale. Per quanto riguarda la bonifica, ci stavamo già muovendo da tempo tanto che abbiamo anche ricevuto un finanziamento da parte della Regione Campania di poco meno di un milione e mezzo di euro da utilizzare proprio per Cappuccini e per via Guido Rossa». In relazione al continuo accumulo di rifiuti in diverse zone della città, lo stesso assessore ha sottolineato come il problema sia rappresentato dalla mancanza di controllo nelle ore notturne, quando le forze dell’ ordine abbassano la guardia.

Powered by PhPeace 2.6.4