San Tammaro

Nuovo lotto a Maruzzella, sì allo sversamento

Lavori completati lunedì sera
Trasferita alla Gisec la gestione degli impianti
6 ottobre 2010 - lor.ca.
Fonte: Il mattino Caserta

San Tammaro. Un’altra piazzola per rendere disponibile la ricettività della discarica Maruzzella e scongiurare così un’eventuale crisi sul fronte rifiuti dovuta alla saturazione degli impianti. Sono stati completati lunedì sera i lavori al settore 6 del lotto 3 della discarica Maruzzella. «Si tratta - secondo la Provincia di Caserta - di un passo di grande rilievo, che consentirà al territorio provinciale di non andare incontro a nuove emergenze rifiuti». «Questo risultato - ha detto il presidente della Provincia Domenico Zinzi - ci permetterà di guardare all’anno nuovo con maggiore serenità, senza avere l’assillo dell’emergenza rifiuti. La nostra provincia non è mai andata in emergenza, nonostante qualche profeta di sventura preannunciasse un settembre difficile. Ora la situazione appare ancora più confortante e questo consentirà all’amministrazione di valutare con maggiore attenzione i passi successivi, che saranno compiuti sempre nello spirito di rendere questa provincia autosufficiente per quanto riguarda lo smaltimento dei rifiuti». Anche sul piano dello smaltimento dei rifiuti speciali, inoltre, la Provincia si sta attrezzando al fine di raggiungere un’autonomia gestionale che permetterà di smaltire tali rifiuti speciali in loco, evitando di trasferirli altrove. Operazione, quest’ultima, che costringerebbe l’ente a sobbarcarsi costi enormi, senza conoscere le reali modalità di smaltimento. Intanto, come previsto dalla legge, la Provincia ha conferito alla Gisec, società appositamente costituita per la gestione del ciclo dei rifiuti, attraverso un decreto presidenziale, i compiti e le attività connessi alla gestione delle fasi di smaltimento dei rifiuti urbani indifferenziati, così come disciplinato dalla legge 26 del 2010. In particolare, alla Gisec - guidata da Felice Di Persia - sono stati conferiti tutti i compiti connessi alla gestione degli impianti esistenti nonché quelli legati alla realizzazione di alcuni degli impianti che la programmazione provinciale riterrà necessari per raggiungere il risultato dell’autosufficienza della provincia di Caserta per quel che concerne i rifiuti solidi urbani. Dunque anche l’invaso di Maruzzella, originariamente affidato dal commissariato di governo al consorzio Salerno 2, passa sotto la gestione della Gisec. Resta per il momento da definire il piano industriale della stessa Gisec, dopo che la Provincia, con uno schema già sottoposto alla Regione Campania e alla struttura di missione, ha già varato il programma della dislocazione degli impianti di trattamento, definendo caratteristiche tecniche e tempi di attuazione. La Gisec dovrà elaborare il piano industriale tenendo conto anche delle effettive esigenze di personale e «attingendo» alle unità attualmente in servizio al Consorzio unico.

Powered by PhPeace 2.6.4