Montecorvino Pugliano La tutela dell’ambiente

Tornano i rifiuti a Parapoti, ma la colpa è dei bovini

Un'azienda agricola sversava abusivamente
Denunciato il titolare
6 ottobre 2010 - Paolo Giovanni Panaro
Fonte: Il Mattino Salerno

Montecorvino Pugliano. Sequestrato un appezzamento di terreno trasformato in discarica. L'operazione è stata messa a segno dai carabinieri, a Parapoti, che hanno sequestrato un’area di 20.000 metri quadri del valore di 200.000 euro ricadente in un’azienda agricola. Nei guai è finito il legale rappresentante dell'azienda agricola denunciato a piede libero alla procura della Repubblica di Salerno per avere abbandonato senza controllo rifiuti non pericolosi. L'operazione è stata messa a segno lunedì dai carabinieri della compagnia di Battipaglia e delle stazioni di Montecorvino Pugliano e Rovella, diretti dal capitano Giuseppe Costa al termine di una serie di controlli antinquinamento. I militari hanno accertato che a ridosso dell'azienda di allevamento di bovini e produzione di latte crudo, abusivamente venivano sversati liquami nei terreni sottostanti con conseguente incontrollato ruscellamento a valle dei rifiuti. Oltre al sito abusivo è stato posto sotto sequestro un escavatore che veniva utilizzato per depositare i rifiuti. Il sito sequestrato è ubicato a pochi metri dalla vecchia discarica di Parapoti dove per anni sono stati raccolti i rifiuti dell'intera Campania e dopo le innumerevoli proteste degli abitanti del circondario. Purtroppo, non è la prima volta che a Parapoti zona devastata da discariche abusive e cave illegali vengono scoperti illeciti ambientali. I controlli delle forze dell'ordine proprio perché si tratta di una zona dove avvengono quotidianamente scempi ambientali sono stati intensificati. Spesso i rifiuti di qualsiasi tipo spesso vengono abbandonati dove capita anziché conferirli nei centri autorizzati. Senza scrupoli anche gli imprenditori agricoli a discapito dell'ambiente trasformano parte dei loro terreni in vere e proprie discariche inquinati ed abusive. In questo modo i rifiuti non vengono smaltiti regolarmente e gli spregiudicati imprenditori risparmiano il denaro che occorre per trasportare e smaltire presso le discariche autorizzate i rifiuti e gli scarti della lavorazione delle proprie aziende.

Powered by PhPeace 2.6.4