Arrivano i cassonetti anti-vandali

Sui contenitori dei rifiuti nomi di strade e numeri civici per evitare che vengano spostati
26 maggio 2010 - Marisa La Penna
Fonte: Il Mattino

Cassonetti «personalizzati». Ovvero contenitori per i rifiuti che riportano sui lati il nome della strada e il numero civico di appartenenza. È la novità ordinata dall’amministrazione comunale all’Asìa in merito alla nuova e imminente ricollocazione dei cassonetti per la indifferenziata in città. «Una iniziativa tesa essenzialmente ad evitare lo spostamento dei contenitori da parte di residenti e commercianti» spiega Maurizio Tesorone, vicepresidente della I Municipalità che commenta l’ordinanza emessa l’altro giorno dal Comune e che porta, tra l’altro, la firma dell’assessore alla Mobilità, Agostino Nuzzolo, l’assessore all’Igiene, Paolo Giacomelli. Nel dispositivo viene anche ordinato all’Asìa, la società che gestisce il servizio di trasporto e smaltimento dei rifiuti in città, «di segnalare gli stalli dove vanno collocati i contenitori con strisce gialle dello spessore di dodici centimetri». Inoltre la società municipalizzata dovrà collocare, in prossimità degli stalli dei dissuasori di sosta per evitare che le auto possano trovare parcheggio, in violazione ai divieti imposti in tal senso. La novità di questa ordinanza - contro la quale è possibile fare ricorso entro i sessanta giorni dalla pubblicazione all’albo pretorio - è, come detto, la sigla che viene scritta, in evidenza sui cassonetti che indica il nome della strada e il civico di appartenenza. Nell’ordinanza del Dipartimento Ambiente- Unità di progetto gestione rifiuti inviata ai direttori delle municipalità si fa riferimento anche all’individuazione, sul territorio cittadini delle nuove aree riservate allo stazionamento dei cassonetti per la raccolta dei rifiuti indifferenziati e delle campane per la raccolta differenziata. Entro la prossima estate, dunque, l’Asìa asseconderà le prescrizioni del Comune. Soprattutto «per evitare gli arbitrari spostamenti dei cassonetti» a favore di quegli automobilisti che mettono in sosta illegittimamente la propria auto al postod ei contenitori. Non solo. Spesso residenti di alcune strade si impossessano dei contenitori destinati ad altre zone, lasciando queste ultime prive di cassonetti. È un fenomenpo frequente al quale ora si metterà fine.

Powered by PhPeace 2.6.4