Luminosa, Bello e Aceto contro la Regione

“Bassolino e la giunta non possono ignorare le indicazioni dei territori”
19 dicembre 2009
Fonte: Il Mattino Benevento

Sempre più infuocata ed aspra la polemica sulla centrale a turbogas Luminosa. Gli assessori all’energia e all’ambiente della Provincia, Gianvito Bello e Gianluca Aceto, anche a nome del presidente Cimitile, non demordono e sparano a palle incatenate, dichiarando la loro ferma critica nei confronti delle decisioni assunte dai funzionari della Regione. I due assessori inoltre hanno espresso la propria profonda dispiacenza per non essere stati nemmeno ricevuti per discutere di questo argomento dall’assessore regionale all’energia, né dallo stesso presidente Bassolino, nonostante le richieste avanzate. «D’altra parte, la Giunta regionale – hanno detto gli assessori – non può abdicare al proprio ruolo su un argomento cosi importante e che investe in modo così pesante il territorio sannita, innescando una profonda modificazione negli assetti dell’ecosistema di Benevento e delle aree circonvicine. E’ davvero grave quanto avvenuto il 16 dicembre in sede di Conferenza di servizi presso il Ministero dello sviluppo economico allorché è stato acquisito un parere tecnico favorevole del Settore Energia della Regione, senza che si sia invece preso atto di una indicazione unanime contraria del Consiglio regionale espressa appena poche ore prima. Nel mentre ribadiamo che, invece, proprio dal punto di vista tecnico una centrale da 400 MW è incompatibile con la rete di trasporto energetico che attraversa il corridoio beneventano, esprimiamo la nostra ferma riprovazione per il fatto che mentre si sta definendo l’Intesa di programma tra Regione e Ministero (e dunque ci troviamo in un ambito di discussione anche programmatico e politico), la Giunta regionale tuttora tergiversi sul da farsi e non prenda atto, in spregio ai territori, alle loro Istituzioni e alla stessa Autorità del Consiglio regionale, di posizioni fermamente contrarie». La Provincia ha sempre lamentato di essere stata informata di questa vicenda solo quando il Governo decise a gennaio scorso che avrebbe finanziato l’opera: dopo l’ultima riunione al Ministero dello Sviluppo economico, Bello ed Aceto avevano di fatto accusato il Governo di aver già deciso favorevolmente, in questa tesi sostenuti sia dall’assessore comunale, Enrico Castiello, che dalle Associazioni ambientaliste, a partire da AltraBenevento. Resta però decisiva la posizione della Regione Campania, cui spetta l’ultima parola sull’argomento. I funzionari sono per il “sì”; il Consiglio regionale per il “no”. E la Giunta? Non si sa. In conclusione, ancora una volta, la richiesta della Provincia, ribadita dagli assessori Bello e Aceto, resta la seguente: «La Giunta regionale deve negare formalmente l’Intesa per l’autorizzazione alla Luminosa di realizzare la centrale a turbogas da 400 MW in contrada Ponte Valentino».

Powered by PhPeace 2.6.4