Sigilli della Finanza alle discariche abusive

17 gennaio 2010 - Franco Agrippa
Fonte: Il Mattino Caserta

Marcianise. Sei discariche abusive, pari a 42 mila metri quadrati di terreni sommersi da rifiuti solidi urbani e pericolosi, sequestrate e quattro persone denunciate alla Procura di Santa Maria Capua Vetere. È il bilancio di un'operazione portata a termine dalle Fiamme Gialle della Compagnia di Marcianise, diretta dal capitano Giovanni Esposito, che nella sola giornata di giovedì ha individuato le sei aree, sia pubbliche che private, in zone periferiche della città, dove erano accumulati circa 14 mila metri cubi di rifiuti di vario genere. Sui terreni erano ammassati materiali da risulta di natura edile (calcinacci, rottami, pneumatici di varie misure, plastica e altri residui di attività di demolizione) nonché residui di componenti bituminosi (asfalti stradali) e lastre di eternit. In un territorio, come quello di Marcianise, già martoriato da un pesante inquinamento ambientale, continuano gli sversamenti illeciti che, oltre a danneggiare il suolo sul quale sono riversati, creano pericoli per la popolazione costretta ad inalare fumi che ne esalano. Nonostante l'azione delle forze dell'ordine, impegnate anche nella tutela della salute pubblica con la repressione dei reati ambientali, i terreni di Marcianise, vengono sistematicamente presi di mira da sconsiderati che, pur di trarre piccoli profitti, vi scaricano rifiuti di ogni genere. Spesso poi, a pagarne le conseguenze sono gli ignari proprietari dei fondi sui quali avvengono gli sversamenti che vengono denunciati come responsabili dell'inquinamento ed il loro terreno sequestrato. L'amministrazione comunale, dal suo canto, fa quello che può. Già da qualche mese è in vigore l'ordinanza del sindaco Tartaglione che obbliga i proprietari dei fondi inutilizzati a recintarli, proprio per evitare gli scarichi abusivi. Inoltre, è in dirittura d'arrivo il progetto per l'installazione di 17 telecamere sul territorio comunale grazie ai fondi ottenuti dal ministero degli Interni. Il sistema di videosorveglianza che, entro marzo, porterà a 24 gli occhi elettronici che monitoreranno la città.

Powered by PhPeace 2.6.4