Fuorigrotta

Da cinque mesi una montagna di copertoni

4 gennaio 2010 - pa.bar.
Fonte: Il Mattino

Immondizia in scogliera Da cinque mesi all’inizio di via Consalvo a Fuorigrotta c’è un mucchio di copertoni abbandonati sul marciapiede. Nessuno li raccoglie, non vengono notati dai cittadini, dalla municipalità, dalle forze dell’ordine. Sono lì, non immobili, però, di tanto in tanto una mano (chissà di chi), li sposta leggermente: così la scultura della vergogna cambia forma, ma resta lì, nello stesso, identico posto. Quel mucchio di copertoni abbandonati attirò la nostra attenzione nei giorni in cui l’Amministrazione decise di lanciare la sfida a chi abbandonava le gomme per strada. Durante l’estate una ordinanza sindacale strinse la morsa attorno ai gommisti che lasciavano incustoditi gli pneumatici. Quelle gomme diventavano immondizia comune, vennero denunciati pericolosi roghi. Alla polizia municipale fu dato mandato di sorvegliare le officine e denunciare chi lasciava in strada le gomme usate. Così quando ad agosto scoprimmo quel mucchio di pneumatici, decidemmo di tenerlo sotto controllo. Ogni giorno abbiamo verificato la presenza del cumulo di rifiuti speciali e pericolosi. Ne abbiamo seguito l’evoluzione: era immerso nel verde del giardino retrostante, durante l’estate. S’è ricoperto di foglie ingiallite in autunno. Ora è sul nudo asfalto del marciapiede, senza nemmeno una fogliolina ad abbellirlo. Ma è lì, a segnalare l’ignavia di chi dovrebbe portarlo via. Non è arrivata una segnalazione dai cittadini né dal parlamentino di quartiere e nemmeno dalle forze dell’ordine. Allora la segnalazione la facciamo noi. Forse, dopo cinque mesi di «esposizione», è ora di rimuovere il monumento all’immondizia di via Consalvo.

Powered by PhPeace 2.6.4