Sant’Arcangelo Trimonte si chiude un primo ciclo Il sindaco Pisani: adesso chiarimenti sulla bonifica

Mega-discarica, via alla copertura

Il procedimento di sistemazione finale coordinato dal tenente colonnello Carleo
15 novembre 2009 - Luigi Patierno
Fonte: Il Mattino Avellino

Con un'ordinanza dell'11 novembre è stata affidata al tenente colonnello ing. Carlo Carleo l'incarico di responsabile Unico del Procedimento per la definitiva copertura della discarica di Sant'Sant'Arcangelo Trimonte, sita in località Nocecchia. I lavori sono comprensivi di interventi di recupero ambientale e di sistemazione finale, nonché dell'aggiornamento dei piani di gestione post-operativa, monitoraggio e controllo della discarica, in conformità ai contenuti minimi previsti dal decreto legislativo 36/03, ed inoltre saranno necessari anche interventi di sistemazione idraulica generale dell'area e opere accessorie relative allo spostamento del traliccio di sostegno della linea MT che attraversa l'intera zona. La copertura e sistemazione definitiva della discarica di località Nocecchia in vista della imminente provincializzazione dei rifiuti pone dei quesiti sulla gestione futura dell'intero invaso, il primo cittadino santarcangiolese Romeo Pisani ha chiesto più volte in questi mesi un incontro chiarificatore al presidente della Provincia Cimitile e all'assessore Aceto, ma nonostante le diverse sollecitazioni non si è avuta finora nessuna risposta. «La mancata risposta da parte della Provincia desta perplessità - dice il sindaco Romeo Pisani - dato che il Comune santarcangiolese sta insistendo perché oltre alla richiesta di cooptare il biogas, avvenga nel minor tempo possibile la bonifica delle due vecchie discariche, noi infatti, iniziammo qualche anno fa il progetto di caratterizzazione delle stesse e l'iter si è concluso 20 giorni fa, ora abbiamo 6 mesi per approntare un progetto definitivo». Essendo il progetto definitivo di bonifica inserito nel programma iniziale relativo alla realizzazione della mega discarica regionale, evidentemente ora si pone incertezza rispetto alla competenza, ci si chiede se debba essere il Comune o il Commissariato a provvedere a tale specifico compito. In attesa di notizie più certe rispetto al piano definitivo di provincializzazione e all'eventuale incontro col presidente Cimitile e con l'assessore Aceto, certo è che spetterebbe all'ente santarcangiolese la gestione amministrativa della discarica, alla Provincia quella organizzativa ed economica, mentre la gestione tecnica continuerebbe ad essere affidata alla Daneco.

Powered by PhPeace 2.6.4