Il presidente dell’azienda ha illustrato la campagna per stimolare i cittadini a tenere pulita la città

Contro i vandali l’Asia ricorre agli spot

Per Lonardo è necessario aumentare il senso civico
26 settembre 2009 - Marisa Del Monaco
Fonte: benevento

La canzone di Andrea Bocelli dal titolo «Vivo per lei», le immagini dei monumenti più belli e rappresentativi della città, il sindaco Fausto Pepe e il presidente dell’Asia Lucio Lonardo che, ci «mettono la faccia» e invitano a mantenere pulita la città. A rispettarla insieme all’arte. Sono questi i contenuti del nuovo spot che l’Asia, di concerto con il comune di Benevento, tra breve metterà sui tutti i circuiti di informazione televisiva e web, con il chiaro obiettivo di dare un contributo per rendere la città più pulita e maggiormente visibile anche fuori dai confini provinciali. L’iniziativa è stata presentata ieri mattina presso la sede dell’Asia nel corso di una conferenza stampa cui hanno preso parte, tra gli altri, oltre al presidente Lonardo, il suo vice Marcello Palladino e l’Amministratore dell’Ept, Giovanni La Motta. Presenti anche alcuni rappresentanti delle forze dell’ordine, carabinieri, polizia, guardia di finanza e forestale, più volte impegnati al rispetto delle regole. Ed è a loro che il presidente Lonardo si rivolge in apertura di conferenza: «Li ringrazio moltissimo per il grande aiuto che ci stanno dando, per la professionalità e l’impegno che mettono nel loro lavoro. Basta poco per trasformare la nostra città in Scampia. Siamo una città con un patrimonio artistico – culturale, di grande prestigio che in molti ci invidiano e siamo anche candidati, con la Chiesa di Santa Sofia, ad entrare nel patrimonio mondiale dell’Unesco. E dunque, c’è la necessità di aumentare il senso civico dei cittadini e quando ciò non accade bisogna sanzionare chi infrange le regole». La campagna di sensibilizzazione dell’Asia parte da lontano ed è rivolta a tutte le generazioni, a cominciare da quelle giovani. «Ai ragazzi dobbiamo insegnare ad amare la città – continua Lonardo – ma anche gli adulti devono comprendere che una città va mantenuta pulita». La presenza dell’amministratore dell’Ept è frutto di un protocollo d’intesa e di collaborazione stipulato con l’Asia,«perché – spiega ancora il presidente – la pulizia della nostra città deve andare di pari passo con le iniziative culturali che vengono messe in piedi. L’Asia deve essere sempre presente sul territorio». Non solo una sinergia con l’Ept, ma anche con altri: con il mondo della scuola – è dei ragazzi del IV circolo un video sulla raccolta differenziata che si è aggiudicato il premio Grassi - e con l’Ente comune, solo per citare qualcosa. Sull’importanza della sinergia si esprime anche La Motta: «Credo che essa sia indispensabile – argomenta – perché è un modo per affrontare insieme i problemi. Questo è solo l’inizio di una collaborazione». Lonardo ha affrontato anche la tematica inerente le scritte sui muri. «Abbiamo proposto al comune di acquistare una vernice biologica che elimini queste scritte. Ma più di ogni altra cosa mi preme sottolineare e far comprendere a coloro i quali compiono questi atti di vandalismo, che non solo danneggiano un importante patrimonio culturale, ma i loro atti costringono gli enti preposti ad utilizzare il denaro pubblico per ripulire i monumenti».

Powered by PhPeace 2.6.4