Rifiuti, firmata l’intesa per la compensazione: a Chiaiano 30 milioni

Protocollo con Bertolaso per 39 Comuni
5 agosto 2009 - Fabrizio Geremicca
Fonte: Corriere del Mezzogiorno

Trenta milioni di euro al Comune di Napoli, come compensazione per la discarica realizzata a Chiaia­no. Metà arriveranno dal go­verno e metà dalla Regione Campania. L’accordo è sttto sottoscritto ieri pomeriggio a Palazzo Salerno, sede della struttura tecnica del sottose­gretario all’emergenza rifiuti in Campania. La cifra, secon­do quanto concordato tempo fa da palazzo San Giacomo con Bertolaso, sarà impiegata tra l’altro per la sistemazione fognaria, idraulica e idrogeo­logica della collina dei Camal­doli, per la realizzazione degli svincoli di collegamento tra la perimetrale di Scampia e la strada chiamata «l’occidenta­le », per il completamento del nodo di interscambio fer­ro- gomma di Scampia e del parco urbano dei Camaldoli.
Il protocollo di intesa è sta­to sottoscritto dal direttore generale del ministero del­l’Ambiente, Marco Lupo, dal vicario del sottosegretario al­l’emergenza rifiuti Guido Ber­tolaso, il maggiore generale Mario Morelli, responsabile del Comando Logistico Sud dell’Esercito Italiano, e da un rappresentante della Regione Campania.
Complessivamente sono 39 i Comuni che riceveranno un indennizzo perché hanno ospitato od ospitano impian­ti per lo smaltimento dei rifiu­ti.
Lo stanziamento per i fon­di di compensazione è di 282.000.000 di euro dei quali 141.000.000 a carico del mini­stero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Ma­re e 141.000.000 di euro a cari­co della Regione Campania. Con i fondi i Comuni provve­deranno a realizzare opere che saranno individuate da­gli stessi enti locali. I comuni beneficiari dei fondi di com­pensazione sono Acerra, Cai­vano, Giugliano in Campa­nia, Marano di Napoli, Mari­gliano, Mugnano di Napoli, Napoli, Pozzuoli, Qualiano, Terzigno, Tufino e Villaricca per la provincia di Napoli. In provincia di Caserta: Capua, Caserta, Castel Volturno, Mad­daloni, Marcianise, San Mar­co Evangelista, Santa Maria Capua Vetere, Santa Maria La Fossa, San Nicola La Strada, San Tammaro e Villa Literno. Nel salernitano i ristori sono previsti per Battipaglia, Cam­pagna, Eboli, Giffoni Valle Pia­na, Montecorvino Pugliano, Postiglione, Salerno e Serre. In provincia di Benevento fondi per Buonalbergo, Casal­duni, Fragneto Monforte, Pa­duli e Sant’Arcangelo Trimon­te. Infine, nell’avellinese, le compensazioni sono destina­te ad Ariano Irpino, Avellino e Savignano Irpino.
A Napoli, intanto, c’è atte­sa per i nuovi bandi di gara di Asia. Quello per la raccolta dei rifiuti in gran parte della città scade a metà settembre. Il servizio attualmente è gesti­to da Enerambiente. Respon­sabile del cantiere di Napoli è Corrado Cigliano, figlio del­l’ex assessore Antonio e fratel­lo del neoconsigliere provin­ciale del Pdl, Dario. Un altro bando riguarda il servizio di spazzamento in città.

Powered by PhPeace 2.6.4