Rifiuti e degrado, proteste a S. Clemente e piazza Matteotti

16 giugno 2009 - da.vo.
Fonte: Il Mattino

Rifiuti e degrado: aumentano in città le mini-discariche a cielo aperto. Colpa dei cittadini indisciplinati, che continuano a non rispettare le direttive introdotte dall’ordinanza sindacale sulla differenziata lasciando in strada e sui marciapiedi ogni tipo di rifiuto a qualsiasi ora del giorno e della notte, ma anche degli addetti alla raccolta che sempre più spesso intervengono a macchia di leopardo, saltando sistematicamente alcune zone della città a vantaggio di altre. Un disagio che soprattutto in questo periodo dell’anno, complici le alte temperature, si amplifica fino a diventare emergenza. La denuncia questa volta arriva dai cittadini residenti in via Dietro Corte nella frazione di San Clemente dove da parecchi giorni oramai i contenitori sono stracolmi e le strade sono invase dai sacchetti di indifferenziato, multi materiale, carta e cartone ma anche rifiuti ingombranti. «Qui - spiegano - le operazioni di raccolta non rispettano quasi mai il metodo previsto dal calendario fornito dalla Saba e quindi anche il cittadino è disorientato e non sa più quale sacchetto può depositare e soprattutto in quali giorni». Contenitori pieni e sacchetti a terra anche in via Galatina, proprio di fronte alla scuola elementare, e in via Capitani sempre nella frazione di San Clemente che non rappresentano purtroppo un caso isolato. Un problema analogo è stato riscontrato nelle ultime settimane anche nella centralissima piazza Matteotti. In questo caso a lamentarsi del mancato rispetto dei dettami del «porta a porta» sarebbero sia i cittadini residenti che i commercianti del mercato coperto.

Powered by PhPeace 2.6.4