Differenziata, l’Asia lancia una campagna pubblicitaria e spiega: la tassa aumenterà ma non del cento per cento

Rifiuti, sarà l’autunno del «porta a porta»

A settembre il debutto del servizio a partire da contrada Capodimonte
20 maggio 2009
Fonte: Il Mattino Benevento

Convincere i beneventani a «differenziare», di più e meglio. Intrigandoli e motivandoli con spot e slogan accattivanti, realizzati dal giovane regista sannita Valerio Vestoso, senza trascurare però di spiegare loro perché dovranno pagare di più per vedere smaltiti i rifiuti, e cosa otterranno in cambio di questo aggravio di spesa. È questo l’obiettivo della campagna pubblicitaria presentata ieri dall’Asia (Azienda servizi igiene ambientale) di Benevento, contestualmente all’illustrazione di tutte le iniziative che l’azienda metterà in campo a partire dai prossimi mesi. Il battage pubblicitario, ha spiegato il presidente del consiglio di amministrazione dell’Asia, Lucio Lonardo, coinvolgerà tutti gli organi di informazione presenti sul territorio. Raccolta differenziata, come sempre, in primo piano, con l’obiettivo dichiarato di raggiungere il livello del 35%, «che permetterebbe di ottenere finanziamenti utili ad un miglioramento generale nell'approccio al problema dei rifiuti». «Dal prossimo mese di settembre - ha poi annunciato Lonardo - avvieremo la raccolta porta a porta per le utenze domestiche, partendo dal quartiere Capodimonte, mentre già da giugno sarà avviata la raccolta dell'umido per le utenze pubbliche (mense, ristoranti, hotel). Sempre dal mese di giugno saranno potenziati tutti i servizi stradali, con una raccolta più frequente, in quanto, per quella data dovrebbe essere aperta anche l’ex Laser», ha concluso riferendosi allo stabilimento di contrada Olivola per trattare il ”secco valorizzabil”. Più servizi, dunque più tasse da pagare. Ma non così tante come ha ipotizzato il centrodestra. «A coloro che ci contestano un raddoppio della tassa rifiuti - ha spiegato il sindaco, Fausto Pepe, presente alla conferenza dell’Asia - rispondo innanzitutto che si tratta di una notizia che non risponde al vero. L’equivoco sta nel fatto che oggi i Comuni sono tenuti a coprire il 100% del costo per la raccolta dei rifiuti. Il nostro Comune è riuscito, grazie all’Asia, a contenere questo aumento. Questa amministrazione - ha aggiunto - da tre anni sta investendo molto sull'azienda rifiuti che per il decennio precedente, con responsabilità riconducibili ai nostri avversari di oggi, registrava una operatività assolutamente insufficiente. Oggi, invece, grazie ai nuovi interventi, all'impegno dei dipendenti e alla sensibilità dei cittadini abbiamo superato il 20% di raccolta differenziata, dato vita a nuove motivazioni con l’obiettivo di migliorare il decoro della città e il livello di vivibilità». «Dinanzi alle difficoltà - ha concluso l’assessore comunale all’Ambiente Enrico Castiello - non ci siamo arresi, come hanno fatto altri prima di noi, addossando colpe a terzi per crearsi degli alibi. Ci siamo dati da fare e il nostro attivismo comincia a dare i frutti sperati».

Powered by PhPeace 2.6.4