Dalla Limonaia di Badia all’Arco naturale di Centola decine e decine le insenature per le quali c’è il bollino rosso

Frane, allarme in 12 centri costieri su 31

Dossier della Capitaneria di porto: ecco la mappa delle spiagge esposte al pericolo dei crolli
15 maggio 2009 - Petronilla Carillo
Fonte: Il Mattino Salerno

Mappa delle spiagge esposte al pericolo crolli Non solo Vietri sul Mare. Ad essere a rischio frana è tutta la costa Salernitana, da Praiano fin giù nel golfo di Policastro. Secondo quanto accertato dalla Capitaneria di porto di Salerno, su 31 Comuni costieri dodici sono frequentemente interessati da movimenti franosi. «Abbiamo disegnato una cartina delle aree a rischio sulla base degli eventi che si sono verificati negli ultimi anni» commenta il comandante Vincenzo De Luca. Ma, a quanto pare, ai rilievi e agli appelli lanciati dalla Guardia costiera non sempre corrispondono interventi da parte delle autorità competenti. Così il rischio resta e, dopo quanto accaduto l’altro giorno al Lloyd’s Baia Hotel mette ora tutti in stato di allerta. Soprattutto dal momento che la stagione balneare è alle porte. Ecco, dunque, la cartina delle spiagge a rischio. Costiera amalfitana. Comune di Maiori: l’intero arenile in località Bellagaia, all’altezza del chilometro 38 della Statale 163; la scogliera in località Limonaia di Badia; le spiaggette comprese tra Capo d’Orso e Cetara, precisamente del Gauco, di Suarano, del Giglio, degli Innamorati e del Gabbiano. Comune di Amalfi: il tratto compreso tra l’accesso alla Torre Saracena e la spiaggia di Conca dei Marini; la spiaggia La Marinella in località La Vettica; la porzione di arenile chiamata La vite; le immediate vicinanze della IX arcata a Marina Grande (lato levante). Comune di Praiano: la zona sottostante il costone roccioso sulla spiaggia della Gavitella. Costiera cilentana. Comune di Agropoli: il tratto di costa compreso tra il costone il Fortino e la spiaggia Licina, ad Est del faro di Agropoli; il tratto di costa in località Trentova, in prossimità dello Scoglio del Sale e lo Scoglio di Trentova. Comune di Casal Velino: il tratto di costa in località Dominella. Comune di Castellabate: il tratto di costa tra la località Lago (esclusa) e Punta Tresino; il tratto di costa ad Est del porto di San Marco di Castellabate in località Ripa, compresa la grotta naturale. Comune di Montecorice: il tratto di costa in località S. Nicola. Comune di Pollica: il tratto di costa in località Calamona di Acciaroli. Comune di S. Mauro del Cilento: il tratto di costa in località Mezzatorre. Comune di Centola: il tratto di litorale in località Ficocella; il tratto di litorale compreso tra la parte interna di punta Mammone e l'inizio della Cala Galera, in località Calafetente; il tratto di costa circostante il Costone roccioso dell'Arco naturale. Comune di Camerota: il tratto di litorale ricompreso all'interno della Cala di Luna; il tratto di litorale su cui insiste la torre Cala Bianca; il tratto di litorale compreso tra la punta su cui insiste la Torre degli Iscoletti e l'estremità esterna dell’ insenatura successiva; il tratto di litorale in località Cala dei Morti. Comune di San Giovanni a Piro: il tratto di litorale compreso tra l'inizio della Cala delle Vipere e l'inizio della spiaggia della Sciabica; il tratto di litorale compreso tra Punta dell'Olmo e Punta Cascarella; il tratto di litorale di Punta Garagliano.

Powered by PhPeace 2.6.4