Indignato per il cattivo uso degli impianti da parte dei cittadini: «Se continua così li chiuderò»

Isole ecologiche, l’ira di De Luca

Il sindaco: ancora troppi cafoni, inaccettabile ritrovarci con tante discariche
23 aprile 2009
Fonte: Il Mattino Salerno

I netturbini ieri mattina hanno cominciato a ripulire le aree intorno alle microisole ecologiche: con molta pazienza hanno rimosso i cumuli di sacchetti e i rifiuti variegati abbandonati nei pressi. Un lavoro aggiuntivo, imprevisto. I materiali dovrebbero essere inseriti nelle vasche interne, mai lasciati all’esterno. Invece il fenomeno di ”sacchetto selvaggio”, che si era fatto notare già nelle scorse settimane, è esploso letteralmente nei primi giorni di funzionamento ufficiale. Brutta prospettiva, per un servizio avviato in forma sperimentale: il Comune ha chiarito anticipatamente che le microisole sarebbero state eliminate, se avessero causato la formazione di piccole discariche. Ieri il sindaco Vincenzo De Luca ha prospettato la soluzione drastica. A margine della cerimonia per i lavori in piazza Sant’Agostino non ha tradito dubbi: «Queste isole ecologiche le distruggeremo. Non è possibile che per fare meglio si finisca per avere piccole discariche in città. Volevamo dare una risposta alle esigenze di alcuni, come se fossimo in Alto Adige, ma i cafoni sono inevitabili, dunque useremo il lanciafiamme e interreremo le microisole».

Powered by PhPeace 2.6.4