Il piano dell’assessore Fusco punta su una speciale card da distribuire alle famiglie: si risparmierà sulla Tarsu

Centro per l’ambiente Mondragone ci prova

Differenziata, si va verso il sistema dei «bonus»

11 dicembre 2008 - Gabriella Cuoco
Fonte: Il Mattino

Differenziare di più per pagare di meno. Ha i giorni contati, oramai, la nascita di un innovativo centro per l'ambiente a Mondragone, che introdurrà un sistema con cui i rifiuti differenziati (carta, vetro, plastica, alluminio e acciaio) saranno determinati nella quantità, mediante l'utilizzo di una carta magnetica personalizzata o addirittura, sacchetti pre-tarati, sui quali i cittadini applicheranno un codice a barra identificativo dell'utente e dello stesso rifiuto. Il codice a barra, verrà, in seguito, rilevato dagli operatori ecologici, nel momento dello sversamento negli appositi contenitori dislocati all'interno dell'area e consentirà di «contabilizzare» progressivamente lo sconto tariffario previsto per il pagamento annuale della Tarsu, attraverso l'accredito di veri e propri bonus. L'iniziativa è di Mario Fusco, assessore all'ambiente dell'ente di viale Margherita, che da qualche giorno, di concerto con l'intera amministrazione e, supportato tecnicamente dal responsabile dell'ufficio ambiente del comune, Salvatore Manzillo, sta effettuando una serie di sopralluoghi in città, per individuare un'area di proprietà comunale, dove poter dislocare il centro per l'ambiente. «Il sistema di raccolta differenziata - spiega l'assessore Fusco - basato sull'installazione nelle strade di cassonetti e campane per depositare rifiuti separati dai cittadini, non si è rivelato particolarmente efficace per conseguire gli obiettivi stabiliti dalla legge e dal programma della nostra amministrazione. Infatti, i cassonetti continuavano ad essere delle vere e proprie calamite, per il deposito incontrollato e fuori orario di rifiuti di ogni tipo, a causa di una certa pigrizia da parte dei cittadini a rispettare le regole di conferimento in mancanza di efficaci sistemi di controllo e di conseguenti sanzioni. Per questo motivo - rincara l'esponente di maggioranza - abbiamo deciso di agire partendo dall'organizzazione di un sistema, che superi il limite concettuale e, contemporaneamente, stimoli una partecipazione attiva ed adeguatamente motivata». Ogni nucleo familiare che ne farà richiesta, quindi, oltre ad una carta magnetica con codice a barra personale, riceverà anche una password, attraverso la quale potrà sul sito internet del comune di Mondragone, controllare quotidianamente la propria posizione contributiva e la somma degli sconti maturati. «A giorni - afferma ancora Fusco - saremo in grado di poter ufficializzare l'area individuata dall'ente locale, avviando anche una richiesta di finanziamento, che lo stesso sottosegretario di Stato Bertolaso ha messo a disposizione degli enti locali che avessero intenzione di istituire un centro per l'ambiente». Le novità sul fronte rifiuti, in questi ultime settimane, sono all'ordine del giorno. A breve termine, saranno dislocati cinquanta nuovi cassonetti per l'indifferenziata e altri cinquanta per la raccolta di carta e vetro, privilegiando le zone periferiche come Pescopagano e Levagnole. Inoltre, a giorni, l'ufficio preposto dell'ente locale predisporrà una gara per l'acquisto di due spazzatrici meccaniche.

Powered by PhPeace 2.6.4