LA «BATTAGLIA» DI ANDRETTA

Formicoso, tempi stretti per i carotaggi

Primo sopralluogo dei tecnici a Pero Spaccone tra l’indifferenza della gente
9 ottobre 2008 - Michele de Leo
Fonte: Il Mattino Avelino

Si faranno a breve i carotaggi sul sito di Pero Spaccone. Nella mattinata di ieri, i tecnici di Arpac, struttura commissariale e comune di Andretta hanno tenuto un nuovo sopralluogo presso l'area requisita e recintata con filo spinato dai militari. L'ispezione è durata circa un'ora e, al termine, i tecnici hanno raggiunto anche alcune contrade attigue per l'ispezione di alcune sorgenti presenti nella zona. Il gruppo dei tecnici è stato accompagnato dal sindaco di Andretta, Angelantonio Caruso, e dal generale Acocella, originario, come il cantautore Capossela, della zona, e collaboratore della struttura commissariale. Durante il sopralluogo, i tecnici si sono soffermati in particolare in alcuni punti, per fissare le zone in cui effettuare i carotaggi e gli altri rilievi necessari alla caratterizzazione delle matrici ambientali ed alle indagini sismiche. Ma anche, dirà poi il direttore del dipartimento Arpac di Avellino Nicola Adamo, «per approfondire alcuni aspetti sui quali i periti del comune hanno chiesto di concentrare l'attenzione». Il sopralluogo si è svolto nella massima tranquillità ed ha rappresentato il prologo all'arrivo delle trivelle ed all'effettuazione dei carotaggi. «Abbiamo concluso - spiega Adamo - la fase preparatoria dei carotaggi, definendo, di comune accordo con i tecnici del Comune, tutti i punti in cui effettuare le varie indagini». Le trivelle, però, non saranno all'opera prima della prossima settimana. «Adesso - conclude Adamo - è solo una questione di organizzazione, che abbisogna comunque di alcuni giorni. La gente, però, può stare tranquilla: tutti i rilievi saranno eseguiti con la massima professionalità e scrupolosità. Non lasceremo nulla al caso». I cittadini di Andretta hanno seguito quasi con totale distacco, che non è affatto indifferenza, questo nuovo contatto dei tecnici con l'area di Pero Spaccone. A seguire da vicino il nuovo sopralluogo «solo» una ventina di persone, prevalentemente residenti nella zona individuata per la realizzazione di una discarica. Testimonianza, anche e soprattutto, del rispetto della decisione responsabile, assunta di comune accordo con gli amministratori, di non interferire con il lavoro dei tecnici e la realizzazione dei carotaggi. «Seguiamo da vicino - spiega il sindaco Caruso -, vigilando con grande attenzione, tutto ciò che succede sul territorio. Ho molta fiducia nei professionisti di parte del comune, che seguiranno i carotaggi pretendendo che venga posta attenzione su ogni dettaglio, senza lasciare nulla al caso». Nel pomeriggio di ieri, intanto, presso il cinema Rotuleo di Bisaccia si è tenuta una nuova affollatissima assemblea sulla questione discarica: «Un'altra idea per gestire i rifiuti», organizzata dal comitato "Nessuno tocchi il Formicoso" con la partecipazione degli assessori regionali Ganapini e Gabriele. L'esponente della Giunta Bassolino con delega all'ambiente ha illustrato il piano regionale rifiuti che, a suo dire, «potrebbe ancora scongiurare la realizzazione di una discarica sul Formicoso».

Powered by PhPeace 2.6.4