Formigoni: "Bertolaso mi ha anche garantito che martedì apre il cantiere di Chiaiano"

«Acerra, ripartono i lavori del termovalorizzatore»

Mentre anche le regioni del Nord "aprono" ai rifiuti campani, si stringono i tempi per i lavori di Acerra
28 giugno 2008 - Fabrizio Geremicca
Fonte: Corriere del Mezzogiorno
«Bertolaso ha detto che lunedì ricominceranno i lavori di completamento del termovalorizzatore di Acerra e, tra lunedì e martedì, partiranno anche gli interventi per realizzare la discarica di Chiaiano. Su queste basi la Lombardia ha accettato di smaltire parte dei rifiuti campani». 
Roberto Formigoni, il presidente della giunta regionale lombarda, rivela al Corriere del Mezzogiorno i contenuti del colloquio con l'esecutivo e con Bertolaso, i quali gli hanno chiesto di accogliere l'immondizia campana. Quando la proposta era partita da Prodi, aveva detto no. Dallo staff di Bertolaso una conferma a metà: «Vero, i lavori stanno per ripartire, ma non c'è una data precisa e questo vale anche per Chiaiano». La Lombardia riceverà 5-6 mila tonnellate. Sferzante il commento dei consiglieri regionali del Pd Giuseppe Civati e Maria Grazia Fabrizio «Formigoni e la Lega hanno trascorso mesi a spiegare che i rifiuti campani non sono adatti agli inceneritori lombardi e ora dovranno spiegare o che avevano esagerato prima, o che stanno per arrivare in Lombardia rifiuti potenzialmente pericolosi». Il governo chiede anche alle altre regioni di soccorrere la Campania. Ieri il titolare della delega ai rapporti con le regioni, Raffele Fitto, ha ricevuto l'incarico di convocare la conferenza Stato - regioni per valutare la disponibilità di queste ultime a farsi carico, «per un breve periodo» di una parte dei rifiuti campani. «Quel che giace ancora in strada », ha detto un collaboratore di Bertolaso. Secondo il sottosegretario circa 30.000 tonnellate. Smaltirle fuori regione costerà al Commissariato di governo tra 80 e 150 euro a tonnellata, a seconda del gestore degli impianti. Sin dalla prossima settimana, dunque, via mare e via terra migliaia di tonnellate al giorno di immondizia prenderanno dalla Campania la via delle altre regioni. O, almeno, di quelle che accetteranno di farsene carico. L'ultima volta sono state la Sicilia, la Sardegna, l'Abruzzo, il Piemonte, l'Emilia e poche altre. Se la Lombardia dice sì, il Veneto è per il ni. «Studierò le carte ed esprimerò un parere sin dalla prossima settimana» fa sapere Giancarlo Galan, il presidente della Regione Veneto. E aggiunge: «La questione rifiuti pesa sui rapporti Nord-Sud, ma noto in Campania un primo, larvale sussulto di coscienza civile tra i cittadini ».
Sì incondizionato ai rifiuti campani dal Piemonte. Dove, peraltro, il presidente della giunta, Mercedes Bresso, fa notare: «Manifestai la mia disponibilità già quando me la chiese il governo Prodi. Allora fui attaccata dal centro destra e in particolare dalla Lega Nord. Scopro ora con sorpresa che proprio i massimi esponenti di quel partito ripropongono quella soluzione ». Ironizza: «Ovviamente, adesso il Nord non è l'immondezzaio della Campania, non pone rimedio all'incapacità degli amministratori campani e non va in soccorso del presidente Bassolino».
Prosegue anche l'esportazione di spazzatura in Germania, a bordo dei treni che partono dal casertano. Secondo quanto riferito ieri da Bertolaso, durante la trasmissione Radiocity della prima rete radio, inviare immondizia oltre frontiera costa circa 350 euro a tonnellata. «Bisogna interrompere quanto prima questi viaggi — ha detto Bertolaso — perché il costo è elevato ed espongono l'Italia ad una pessima figura». Nel corso della trasmissione il sottosegretario ha annunciato che il termovalorizzatore di Acerra sarà pronto entro la fine del 2008. A Giugliano, dopo l'accordo tra il sindaco Giovanni Pianese e Bertolaso, che consente la momentanea riapertura del sito di stoccaggio delle ecoballe in località Taverna del Re, polemiche e critiche. «Il sindaco svende Giugliano », denuncia Attac. Incalza il responsabile provinciale Enti locali del Prc, Antonio Poziello: «Il sindaco Giovanni Pianese ha siglato l'accordo senza consultare nessuno». Si prevede lo sversamento di altri 60.000 cubi di spazzatura. In cambio, Bertolaso promette quelle bonifiche già previste da anni e che i milioni di ecoballe accatastati a Taverna del Re saranno inceneriti in una linea a ciò dedicata del termovalorizzatore di Acerra. Nella discarica di Sant'Arcangelo i militari hanno fermato un altro camion che trasportava immondizia con livelli di radioattività superiori al consentito. Ad Ercolano minacciato l'assessore all'Ambiente, Raffaele Longobardi

 

Powered by PhPeace 2.6.4