Gli aerei travolgono i gabbiani attirati dalla spazzatura sversata nella zona

Risse e rifiuti, emergenza campo rom

Il Comune punta sull'integrazione, ma servono interventi immediati Le autorità aeroportuali segnalano la scarsa vigilanza nei festivi
20 novembre 2013 - gp
Fonte: Cronache di Napoli

NAPOLI - Discariche e campi rom creano allarme e preoccupazione nell'area nord del capoluogo partenopeo. Il caso è stato affrontato ieri durante la riunione delle commissioni consiliari del Comune di Napoli. Il campo rom di via del Riposo rappresenta una emergenza drammatica: "Al suo interno ñ 'è una discarica a cielo aperto, abusiva, che crea un rischio igienico sanitario per i cittadini, essendo nella zona presente un forte insediamento abitativo ", ha spiegato il consigliere Sgambati che ha introdotto la discussione. Le tensioni, però, sono anche di carattere sociale. E' stato il presidente di Municipalità, Armando Coppola, a confermare come di recente sia stato sventato in extremis uno "scontro fisico tra cittadini esasperati e rom in occasione del recente tentativo emergenza campo rom di questi ultimi di espandere il campo ". La spazzatura che dilaga in via del Riposo crea difficoltà anche all'aeroporto di Capodichino, come confermato dai rappresentanti dell'Enac che hanno partecipato alla Riunione. Numerosi i casi segnalati di impatto tra gli aerei e i grandi gabbiani, attirati in zona proprio dalla presenza di rifiuti. La vigilanza non basta a risolvere il problema. Inoltre la presenza dei vigili, utile nel frenare l'abusivismo del commercio e dei taxi, ha momenti di stop nei giorni prefestivi e festivi. I consiglieri hanno suggerito di istituire un tavolo permanente sulla questione. L'assessore Roberta Gaeta si è impegnata ad analizzare il problema, puntando soprattutto "sul! 'integrazione dei rom e al superamento del sistema dei campi. Il semplice sgombero non risolve il problema.

Powered by PhPeace 2.6.4