Il vicesindaco chiede tempo in vista dei confronti sul servizio e sulla sua posizione in Consiglio ma i leader in assemblea lo inchiodano

Rifiuti, scontro tra la giunta e i capigruppo

Tensioni anche sul tema della permanenza di Sodano in giunta dopo il 'caso' Tommasielli
La differenziata Al numero 2 di Palazzo San Giacomo verranno chieste le ragioni del mancato miglioramento della raccolta
5 novembre 2013 - Giuseppe Palmieri
Fonte: Cronache di Napoli

NAPOLI - La tensione sulla gestione dell'Ambiente da parte del Comune di Napoli, nonché sulle vicende personali del vicesindaco Tommaso Sodano, avevano convinto la giunta della necessità di non discutere subito del tema in Assise. L'esecutivo. però, non aveva fatto i conti con i consiglieri di maggioranza e opposizione che, in conferenza dei capigruppo, hanno stoppato ogni velleità di rinvio della monotematica sull'Ambiente, confermandola per giovedì. Alla riunione era presente lo stesso Sodano, provato dalle vicende delle ultime settimane, ma pronto a dare risposte ai consiglieri sul suo operato. La giunta ha fatto pervenire in conferenza dei capigruppo la richiesta di rinvio, ma sia la maggioranza che l'opposizione hanno deciso di muoversi in senso contrario, confermando la calendarizzazione dell'attività consiliare. "Non era il caso di spostare la data di una seduta già rinviata tré volte. In città non si parla d'altro che di Terra dei Fuochi, del deludente ciclo dei rifiuti nel capoluogo, degli aumenti sulla tassa dei rifiuti - ha spiegato il consigliere di Fratelli d'Italia, Vincenzo Moretto - E` chiaro che Sodano sta vivendo un momento non semplice, ma risponderà alle domande che i consi glieri vorranno porgli in Consiglio". L'intento amministrativo era quello di rinviare la seduta, inserendo poi la discussione del contratto di servizio Asia nell'ambito del confronto sull'Ambiente, dando qualche giorno in più agli esponenti consiliari per analizzare meglio i documenti. La maggioranza, quindi, tende sempre di meno ad assecondare le richieste della giunta come avvenuto in passato e lo stesso Sodano, presente all'incontro, non ha potuto fare altro che lasciar perdere la possibilità del rinvio. Giovedì, comunque, oltre che di ambiente si discuterà anche della delibera per lavori di somma urgenza per l'eliminazione del pericolo per la pubblica e privata incolumità sulle facciate della chiesa Beata Vergine del Carmine in piazza Pacichelli a San Giovanni a Teduccio. Il contratto di servizio Asia, invece, sarà oggetto della seduta fissata per il 15 novembre, che si svilupperà poi sulle iniziative dell'amministrazione relative alla vicenda della Terra dei Fuochi. La seduta consiliare di giovedì assume un valore particolare con Sodano portato in aula a giustificare gli insuccessi del suo assessorato. Le vicende giudiziarie che l'hanno coinvolto rendono già meno solida la sua posizione e diversi gruppi consiliari vedrebbero di buon occhio la sua sostituzione che consentirebbe di assegnare ad altre forze politiche un posto in giunta. C'è ancora vacante la poltrona che era di Pina Tommasielli lei, sì, 'dimissionata' per le inchieste della Procura nei suoi confronti. Posti che il sindaco De Magistris potrebbe riaffidare per rinsaldare una maggioranza che continua, sempre più spesso, a contraddirlo.

Powered by PhPeace 2.6.4