Caldoro in visita all`ex Resit «Qui una risposta concreta»

E a Giugliano i politici mangiano le fragole della Terra dei fuochi -
15 ottobre 2013 - Tonia Limatola
Fonte: Il Mattino

GIUGUANO. «Dobbiamo dare risposte concrete a queste terre. Una di queste è stata lo spegnimento dei fuochi dell'ex Resit», Il presidente della Regione, Stefano Caldoro, ha visitato ieri a Giugliano uno dei luoghi-simbolo del disastro ambientale: l'ex discarica dove per decenni sono stati sversati rifiuti tossici, e nella quale l'estate scorsa - con lo spegnimento dei fuochi che sprigio navano veleni nell' aria-la Regione ha avviato il percorso di risanamento. «Oggi le combustioni non ci sono più. Questo è un primo atto. Poi sono stati fatti tutti i monitoraggi. Il rilevamento è stato esteso ben oltre le aree inquinate delle discariche. Mala bonifica delle terre inquinate richiede una legge spedale. Gli abitanti di queste aree devono avere un'assistenza sanitaria aggiuntiva. E poi il controllo sul prodotto, la certezza della produzione agricola». E dalla Regione per promuove re il brand campano sono andati ieri a testare a Giugliano i prodotti agricoli. Avrebbe dovuto esserci anche il governatore Caldoro in una masseria lungo la Circumvallazione estema, in direzione Lago Patria. Per lui, invece, hanno assaggiato le fragole coltivate nelle serre gli altri politici. «Ï nostro brand va tutelato e dopo le nostre denunce la grande distribuzione ha rimesso sugli scaffali le verdure coltivate qua dice l'assessore regionale all'Agricoltura Daniela Nugnes -. I prodotti di queste aziende sono certificati». Dall'area a ridosso di Giugliano proviene una buona fetta della produzione campana, che rappresenta il 25% di quella nazionale. Fino agli anni Ottanta era l'area che deteneva il primato nazionale per la pro duzione di pesche. Pronti al test anche i presidenti delle commissioni regionali e l'ex presidente della Provincia Luigi Ce sarò. «Mi auguro che questa non sia una passerella - dice il presiden te della commissione bonifiche Antonio Amato - Ma che rappresenti un'occasione di approfondimento e di rilando». Sulla legge speciale contro i roghi è al lavoro il parlamentare Paolo Russo: «È necessario delimitare celermente aree food e no food, in modo da consentire a chi non può più coltivare di orientarsi su altre attività». Intanto, oggi alle 18.30, Coldiretti di Napoli e Caserta affrontano il tema della commercializzazione nella chiesa di San Pasquale Baylon a Villaricca.

Powered by PhPeace 2.6.4